Connettiti con noi

Bayern Monaco

Bayern Monaco-Real Madrid 1-2, pagelle e tabellino

Pubblicato

su

Cristiano Ronaldo

Bayern Monaco-Real Madrid, andata quarti Champions League 2016/2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle tabellino e sintesi

Partite come Bayern Monaco-Real Madrid difficilmente deludono le attese. Sono sfide tra grandi campioni. Sono sfide che corrono sul filo del rasoio. Ne sa qualcosa il Bayern Monaco, che nel breve volgere di pochi minuti è passato dall’avere in mano le redini della partita a cercare di stringere un pugno di mosche. Il primo tempo è di marca bavarese, con l’undici di Ancelotti che trova il vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo con il solito Vidal dimenticato da Nacho a centro area. Lo stesso mediano cileno, poco prima dell’intervallo, ha l’occasione di indirizzare chiaramente la qualificazione: si presenta dal dischetto per una conclusione di Ribery stoppata di mano da Carvajal (che in realtà interviene di spalla, grave errore da parte della terna arbitrale guidata da Rizzoli), ma spara alle stelle. Il Real non viene giustiziato e così, nella ripresa, risorge. Appena due giri di lancette e un Cristiano Ronaldo fino a quel momento in ombra buca Neuer su perfetta imbeccata di Carvajal. La frittata vera, però, è opera di Martinez: il centrale del Bayern si vede sventolare due cartellini sotto il naso nel giro di 4′ e lascia i suoi in dieci. Il Real capisce che è il momento di mordere alla giugulare e insiste, pur scontrandosi contro un mostruoso Neuer. Che ribatte tutto, almeno fino al secondo tap-in vincente di serata da parte di Cristiano Ronaldo, che questa volta approfitta di una pennellata del neo-entrato Asensio. Nel finale Marcelo sfiora il tris, Ramos lo trova ma gli viene annullato per fuorigioco: la qualificazione è indirizzata, ma forse non definitivamente chiusa.

BAYERN MONACO-REAL MADRID: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Bayern Monaco-Real Madrid 1-2: tabellino

MARCATORI: pt 25′ Vidal; st 2′ e 31′ Cristiano Ronaldo.
BAYERN MONACO (4-2-3-1) –
 Neuer 7; Lahm 6, Martinez 4, Boateng 5.5, Alaba 5.5; X. Alonso 5.5 (18′ st Bernat 6), Vidal 6.5; Robben 6, Thiago Alcantara 5.5, Ribery 6 (19′ st Costa 5.5); Muller 5 (36′ st Coman ng). In panchina: Ulreich, Rafinha, Kimmich, Sanches. Allenatore: Carlo Ancelotti 5.5.
REAL MADRID (4-3-3) – Navas 6; Carvajal 7.5, Ramos 6.5, Nacho 5.5, Marcelo 7; Kroos 6, Casemiro 6.5, Modric 6 (45′ st Kovacic ng); Bale 5.5 (13′ st Asensio 6.5), Benzema 6.5 (38′ st James ng), C. Ronaldo 7. In panchina: Casilla, Morata, Isco, Danilo. Allenatore: Zinedine Zidane 7.
ARBITRO: Nicola Rizzoli 5.
NOTE: espulso Martinez (16′ st) per somma di ammonizioni. Ammoniti Kroos, Carvajal e Vidal. Vidal (46′ pt) fallisce un calcio di rigore.

BAYERN MONACO – IL MIGLIORE

NEUER 7: Il pallone del 2-1 che gli si infila beffardo tra le gambe è una punizione impietosa per il portierone bavarese, che una volta di più si conferma tra i massimi esponenti del ruolo. Salva di reni sull’incornata di Benzema, salva d’istinto sul colpo di testa ravvicinato di Bale, salva di stinco sulla “puntata” di Benzema, salva in bagher sul colpo sicuro di Ronaldo da due passi. Senza di lui il discorso qualificazione sarebbe chiuso più di quanto già non lo sia-

BAYERN MONACO – IL PEGGIORE

MARTINEZ 4: Quattro, come i minuti che impiega per farsi espellere raccogliendo due cartellini gialli. Un attimo di follia che rovina non soltanto la sua prestazione ma, verosimilmente, l’intera Champions League del Bayern Monaco. Con l’aggravante che i due falli avvengono entrambi lontano dall’area di rigore bavarese, per quanto su pericolose ripartenze di un certo Cristiano Ronaldo.

REAL MADRID – IL MIGLIORE

CARVAJAL 7.5: Troppo banale esaltare l’eroe che ancora una volta decide la sfida timbrando due volte il cartellino. La partita di Carvajal è sontuosa, la ripresa addirittura impressionante. Ara la corsia di destra una volta e pennella per l’1-0 di Ronaldo. La ara una seconda soltanto Neuer riesce a dire di no all’incornata di Bale da pochi passi. La ara una terza e manda in porta anche Benzema. Totale. Rizzoli prova a rovinargli la festa accusandolo di un rigore che non c’è, Vidal mette tutti d’accordo sparando alle stelle.

REAL MADRID – IL PEGGIORE

NACHO 5.5: Zidane lo getta nella mischia data la contestuale assenza di Pepe e Varane, lui risponde facendosi beffare sul tempo da Vidal alla prima occasione buona. Marcatura persa e Bayern in vantaggio. Potrebbe crollare, vacilla soltanto. E se la cava grazie al risultato positivo raccolto dalla squadra in una trasferta difficilissima.

Bayern Monaco-Real Madrid: diretta live a sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Se l’inerzia del primo tempo aveva sorriso al Bayern, la ripresa è decisamente di marca Real. Non un dettaglio, in partite come questa, l’aspetto psicologico: un minuto prima dell’intervallo Vidal sbaglia un rigore, un minuto dopo un Cristiano Ronaldo fino a quel momento incolore impatta con un tap-in aereo. Lo scenario per i bavaresi si fa scuro, poi la situazione precipita: in 4′ Martinez rovina prestazione e forse discorso qualificazione dei suoi rimediando due cartellini gialli. Da quel momento in poi è un monologo madridista: Neuer salva miracolosamente su Bale e su Benzema, quindi affonda quando Asensio pesca con una pennellata a centro area ancora Cristiano Ronaldo. Marcelo potrebbe mettere il punto esclamativo, ma il suo diagonale sibila di poco a lato: il discorso qualificazione sembra decisamente indirizzato, ma forse non chiuso.

46′ Arriva la sentenza sulle speranze di qualificazione del Bayern, ma una chiamata arbitrale (difficile e corretta) cancella tutto: proprio allo scadere il solito Ramos incorna in rete da calcio di punizione, ma il centrale madridista parte da posizione di offside

35′ Il Real Madrid ad un paio di centimetri dal mettere in ghiaccio la qualificazione: Marcelo stoppa e lascia partire un gran diagonale che Neuer può solo guardare, la sfera sibila appena a lato

31′ VANTAGGIO REAL! – Il neo entrato Asensio pennella, l’implacabile bomber colpisce: a centro area Cristiano Ronaldo indirizza verso la porta un delicato assist e buca Neuer tra le gambe

29′ Clamorosa occasione per Cristiano Ronaldo, che può stoppare il pallone e calciare indisturbato a centro area: conclusione troppo poco angolata e manona di Neuer a sventare

26′ Ancora un devastante Carvajal sulla sinistra, palla dentro per Benzema che con un tocco “da futsal” prova ad anticipare di punta Neuer: il portiere bavarese si salva di piede

20′ Ingenuo tocco di mano di Ribery a pochi metri dalla propria area di rigore: su punizione ci prova Ramos, palla a lato di poco

16′ CLAMOROSO – Doppio passo di Cristiano Ronaldo sulla trequarti, Martinez ci capisce ben poco e lo abbatte: seconda ammonizione in 4′, doccia per lui!

12′ Cristiano Ronaldo prova a strappare in mezzo al campo, Martinez lo trattiene: è il terzo ammonito della partita dopo Kroos e Carvajal

10′ Adesso il Real Madrid preme e ci crede: ancora Carvajal sulla destra per Kross, palla tesa in mezzo su cui si avventa Bale, Neuer è miracoloso nel deviare in corner

6′ Serataccia per la quaterna arbitrale italiana: Muller fermato per offside mentre è lanciato a rete, ma Marcelo sembra tenerlo in gioco

2′ PAREGGIO REAL! – Un lampo all’improvviso: Carvajal trova il fondo sulla destra e lascia partire un cross teso, irrompe Cristiano Ronaldo a centro area che indirizza sul secondo palo e al volo beffa un attonito Neuer

Squadre in campo per la ripresa, nessun cambio tra i ventidue in campo

SINTESI PRIMO TEMPO – Prima frazione di grande agonismo ed intensità all’Allianz Arena. Ritmi frenetici e le grandi stelle stentano a farsi vedere: da una parte Ribery e Muller faticano ad imporsi, dall’altra la BBC quasi mai si rende davvero pericolosa. Il più brillante del novero è allora Robben sulla corsia di destra, anche se Marcelo tiene botta in fase difensiva. Decidono gli episodi e, tutto sommato, l’1-0 dell’intervallo è il risultato più corretto: da una parte Kroos serve Benzema che incorna sulla traversa, dall’altra Vidal prende il tempo a Nacho su un corner e gonfia la rete. Il Bayern è più intraprendente, il Real fatica a distendersi. E poco prima dell’intervallo arriva la grande occasione per il raddoppio bavarese: Rizzoli decreta un calcio di rigore dubbio per un tocco di mano di Carvajal su tiro di Ribery, ma lo stesso Vidal spara alle stelle. Il confronto si mantiene aperto.

46′ INCREDIBILE! – Calcio di rigore in favore del Bayern, ma Vidal dal dischetto si fa distrarre forse dal balletto sulla linea di Navas e spara alle stelle. A procurarsi la massima punizione Ribery, sulla cui conclusione interviene Carvajal: secondo Rizzoli con un braccio, a giudicare dai replay probabilmente con la spalla

42′ Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Kroos converge e cerca la conclusione a giro sul secondo palo: idea interessante, palla a lato

41′ Finalmente Ronaldo, che si rende protagonista con stop e tiro dal limite in una frazione di secondo: Neuer c’è

40′ Occasionissima Bayern: Robben scherza Kroos, trova il fondo e crossa a centro area, sul pallone si avventa Vidal che però di testa manda appena alto

39′ Gran verticalizzazione di Lahm per Muller, che prova a girarsi in piena area ma viene contenuto dal ritorno di Nacho

35′ Ancora a terra Casemiro, il cui ginocchio va in torsione nel commettere fallo su Vidal: il giocatore torna in campo, ma zoppica vistosamente

31′ Gioco fermo per oltre un minuto: doloroso colpo al costato per Casemiro che, dopo l’intervento dei sanitari, si rialza

25′ VANTAGGIO BAYERN! – Da calcio d’angolo Vidal prende il tempo a Nacho a centro area e gonfia la rete con un’incornata: Navas può soltanto deviare la sfera

24′ Un rimpallo in area favorisce Ribery, che può calciare al volo dal limite: conclusione potente, deviazione fortunata di Bale in corner

22′ Le due squadre rifiatano dopo il grande avvio: ci prova Alaba dalla grande distanza, palla lontana dallo specchio della porta

17′ Prima, grande, occasione della partita: traversone di Kroos dalla destra, incornata di Benzema e palla che incoccia la traversa prima di venir ghermita da Neuer

16′ Il Real prende coraggio: inserimento senza palla di Kroos e conclusione deviata in angolo da Xabi Alonso

15′ Ingenuità di Boateng che abbatte Benzema al limite dell’area, Cristiano Ronaldo lo grazia calciando alle stelle la conseguente punizione

13′ Avvio di grande intensità ed agonismo: il primo a riportare la peggio in uno dei tanti contrasti è Carvajal, che si scontra con Vidal. Nulla di grave, il terzino torna subito in campo

8′ Punizione per i bavaresi dalla trequarti: palla dentro verso Muller, la difesa del Real tiene botta e respinge

4′ Il primo corner della partita non sortisce effetti: Xabi Alonso colpisce male dalla bandierina di sinistra. Buona pressione del Bayern, comunque, in avvio

1′ Dopo l’impresa della Juve ieri sera contro il Barcellona, c’è anche questa sera un po’ di Italia in campo: Rizzoli celebra il fischio d’inizio, si parte!

Tutto pronto all’Allianz Arena per il calcio d’inizio di un quarto di finale da brividi: quello tra il Bayern Monaco ed il Real Madrid. Le squadre hanno ultimato il riscaldamento, sono rientrate negli spogliatoi e sono ormai pronte a scendere in campo per un confronto che promette fuochi d’artificio.

Bayern Monaco-Real Madrid, formazioni ufficiali: forfait di Lewandowski, in attacco c’è Muller

BAYERN MONACO (4-2-3-1) – Neuer; Lahm, Martinez, Boateng, Alaba; X. Alonso, Vidal; Robben, Thiago Alcantara, Ribery; Muller. In panchina: Ulreich, Costa, Rafinha, Bernat, Coman, Kimmich, Sanches. Allenatore: Carlo Ancelotti.
REAL MADRID (4-3-3) – Navas; Carvajal, Ramos, Nacho, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Bale, Benzema, C. Ronaldo. In panchina: Casilla, James, Kovacic, Asensio, Morata, Isco, Danilo. Allenatore: Zinedine Zidane.

Bayern Monaco-Real Madrid: probabili formazioni e prepartita

BAYERN MONACO (4-2-3-1) – Neuer; Lahm, Martinez, Boateng, Alaba; X. Alonso, Vidal; Robben, Thiago Alcantara, Ribery; Muller. Allenatore: Carlo Ancelotti.
REAL MADRID (4-3-3) – Navas; Carvajal, Ramos, Nacho, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Bale, Benzema, C. Ronaldo. Allenatore: Zinedine Zidane.

Una vigilia imperniata sui dubbi di formazione per Carlo Ancelotti, tecnico del Bayern Monaco, alle prese con gli acciacchi di alcuni giocatori fondamentali. “Lewandowski si è allenato soltanto 20′ alla vigilia, decideremo poco prima della partita se potrà giocare oppure no. Ma se avvertirà dolore alla spalla non giocherà. Neuer invece si sente bene, si è allenato al meglio e sarà certamente della partita. Il confronto con Zidane? Sarà una partita speciale per me. Avere al proprio fianco uno con il suo carisma e la sua esperienza aiuta molto, per me è stato un grandissimo secondo“.

Medesimo tema trattato in conferenza stampa anche dallo stesso Zinedine Zidane, allenatore del Real Madrid: “Io e Carlo ci conosciamo bene. Da lui ho imparato molto, ma non temo il Bayern. Ho la mia filosofia: rispettiamo ogni avversario, ma dobbiamo fare il nostro gioco. Penso che questo Real sia meglio di quello di Ancelotti e adesso lo dovremo dimostrare sul campo. Le critiche alla BBC? Sono giocatori fortissimi e di grande esperienza. E tanto più sei forte tanto più ti criticano. Sono abituati. So di avere tre giocatori di grande personalità. Loro sono importanti per noi, ma abbiamo una squadra equilibrata che gioca sempre per vincere. L’infortunio di Pepe causato da Kroos? Sono cose che succedono, anche lui è molto dispiaciuto“.

 

Bayern Monaco-Real Madrid: i precedenti del match

Quello di questa sera sarà il ventitreesimo confronto tra Bayern Monaco e Real Madrid in Coppa dei Campioni e Champions League: quota record nella storia della massima competizione europea. Per quanto riguarda la fase ad eliminazione diretta vige un equilibrio perfetto: cinque passaggi del turno a testa. Il Real Madrid ha perso nove delle undici trasferte contro i bavaresi (per il resto una sola vittoria e un pareggio). L’ultima volta, però, trionfarono proprio le merengues, nel 2014 allenate dall’attuale tecnico del Bayern, Carlo Ancelotti, con un netto 4-0: la peggior sconfitta interna dei bavaresi, che spianò la strada dei blancos verso la decima, ottenuta nella finale contro l’Atletico Madrid. La prima volta che madrileni e bavaresi si sono sfidati risale ad oltre 40 anni fa: era la semifinale della Coppa dei Campioni della stagione 1975-1976. L’andata al Bernabeu si chiuse sull’1-1, con i gol realizzati da Martinez e Gerd Muller. L’implacabile bomber fu anche il mattatore assoluto della gara di ritorno, quando il Bayern vinse 2-0 ed entrambi i gol portarono la sua firma.

Bayern Monaco-Real Madrid: l’arbitro

Fischietto italiano per l’attesissima sfida dell’Allianz Arena tra Bayern Monaco e Real Madrid,  confronto che potrebbe tranquillamente valere una finale sul palcoscenico europeo. A dirigere la sfida d’andata in Germania sarà infatti Nicola Rizzoli, designato dalla Uefa insieme agli assistenti Riccardo Di Fiore e Filippo Meli. Per l’arbitro di Mirandola si tratta della sesta apparizione stagionale in Champions League, nelle precedenti cinque soltanto otto i cartellini gialli sventolati a fronte di zero espulsioni. Quarto uomo Elenito Di Liberatore, addizionali Luca Banti e Antonio Damato.

Bayern Monaco-Real Madrid: dove vederla in tv

la partita sarà trasmessa dalle ore 20.45 in chiaro sulle frequenze (anche in HD) in digitale terrestre di Mediaset Premium (canali Premium Sport). Non è tutto, perché Bayern Monaco-Real Madrid andrà ovviamente in onda anche in streaming per piattaforme iOs, Android e Windows Mobile per pc, smartphone e tablet tramite la Premium Play. Esistono alcune liste di siti aggiornate per poter eventualmente seguire il calcio streaming gratis, ma ricordiamo che ad oggi, dopo la chiusura del sito pirata Rojadirecta, non esiste possibilità legale di seguire una partita in streaming live al di fuori di quelle già indicate poco sopra.

Advertisement

News

Copyright 2021 © riproduzione riservata Calcio News 24 -Registro Stampa Tribunale di Torino n. 47 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l.