Serie B, dietro al Benevento è autentica bagarre: dal Pordenone all’Empoli

© foto www.imagephotoagency.it

La situazione in Serie B, dopo 17 giornate, è molto frastagliata: il Benevento sta dominando e va in fuga. La zona playoff è una giungla

La Serie B regala sempre grandi emozioni, con partite ricche di gol e colpi di scena, con pronostici tutti da sovvertire. L’unica certezza, confermata da inizio stagione, è il Benevento di Filippo Inzaghi: 40 punti e primo posto in classifica.

Dietro ai giallorossi c’è la sorpresa Pordenone a guidare il treno playoff: 31 punti per i neroverdi, che cercano di staccare gli altri concorrenti. Insegue il terzetto composto da Frosinone, Perugia e Cittadella, a 26 punti. La squadra di Venturato si conferma sempre al top in cadetteria, mentre i campioni del mondo Nesta e Oddo cercano di vincere anche sulle panchine di Frosinone e Perugia.

Alle loro spalle un altro tris, a 25 punti: Chievo, Entella e Crotone. I clivensi vogliono subito tornare in Serie A, dopo la retrocessione dello scorso anno, mentre i liguri si confermano squadra ostica. Il Crotone prova ad insidiare le avversarie per un posto ai playoff.

L’Ascoli resta attaccato a 24 punti, grazie ai gol di Ninkovic e Sansone. A 23 punti invece due squadre che vivono momenti diametralmente opposti: l’entusiasmo del Pisa e la depressione della Salernitana. I granata (con Ventura in panchina) non riescono a trovare continuità, dopo un inizio sfavillante. I tifosi non aiutano. Chiudono il treno playoff il Pescara e l’Empoli a 22 punti. La Serie B è lunga e riserverà molte sorprese.