Connettiti con noi

Bologna News

Non solo foga e calcio ‘spericolato’: così Mihajlovic ha rigenerato il Bologna

Pubblicato

su

Il Bologna ha gli stessi punti della Juventus, l’Europa non è lontana. La svolta arrivata con il cambio di modulo e di atteggiamento

Sembra un altro Bologna! Anche su queste pagine, nei mesi passati, avevamo parlato di una possibile svolta tattica per il Bologna di Sinisa Mihajlovic che non sembrava in grado di reggere più quel 4-2-3-1 a trazione anteriore. Il tecnico ha fatto un passo indietro, è tornato alla difesa a 3 (in maniera molto intelligente) e ora i risultati sono tornati a sorridere. La difesa sembra essere più solida, Skorupski ha alzato il livello, nonostante i 7 gol presi tra Milan (squadra rimasta addirittura in 9) e contro la capolista Napoli (al di là degli episodi recriminati, il Napoli ha fatto molto meglio). E’ un altro Bologna, specie con le squadre alla sua portata. E vista la grande incertezza che regna sovrana per tre quarti di classifica, la formazione rossoblù può sognare in grande. Anche Mihajlovic, con la scelta tattica, è uscito un po’ dal suo personaggio, del burbero e sempre spericolato.

Tre gare per capire le ambizioni dei rossoblù

Il suo Bologna ora è più quadrato. Ieri con il Cagliari non ha praticamente mai sofferto. Contro l’Udinese era arrivata un’ottima prova (sul gol del pari c’era un evidente fallo sul portiere), ancor prima con la Lazio una grandissima prova contro una big. Dunque, i rossoblù, trascinati da Mihajlovic, da una nuova compattezza di squadra, e dal leader tecnico Marko Arnautovic, possono tornare a sognare qualcosa in più di una semplice salvezza. L’obiettivo rimane sempre quello della parte sinistra della classifica, per agganciare il treno europeo. L’anno scorso ci era quasi riuscito il Sassuolo. Il grande equilibrio dopo Milan, Napoli e Inter in classifica, la grande incertezza, la pessima Juventus di quest’anno (il Bologna e il Verona hanno gli stessi punti dei bianconeri) potrebbe stravolgere le carte del campionato. Il Bologna ha ritrovato la diritta via. Ora contro Sampdoria, Venezia e Spezia tre gare importanti che diranno tanto sulle ambizioni dei felsinei.