Cagliari, Castro: «Maran mi conosce meglio di tutti, è il mio padre calcistico»

© foto www.imagephotoagency.it

Cagliari, Lucas Castro si racconta al termine di una stagione sfortunata: il rapporto con l’allenatore Maran e la passione per la musica

Sei mesi di stop arrivati proprio quando le cose cominciavano ad andare alla perfezione. Lucas Castro nel novembre scorso aveva trovato la sua miglior collocazione negli schemi del Cagliari, poi il crociato ha ceduto. Mesi di sacrifici che il giocatore argentino si è messo alle spalle di recente. In un’intervista ai microfoni di Dazn, El Pata ha raccontato il suo rapporto con l’allenatore che ha ritrovato in Sardegna dopo averlo avuto al Catania e al Chievo: «Maran l’ho avuto in tante squadre, ci conosciamo da anni. Mi conosce meglio di chiunque, mi ha fatto crescere come giocatore e come persona. Per cui sì, si può dire che sia il mio papà calcistico».

Castro durante i tanti mesi passati lontano dal campo ha potuto contare sull’altra sua grande passione, quella per la musica. L’argentino da sempre si diletta a suonare e cantare, sia durante i ritiri che in sala d’incisione: «È parte di me ed è anche una cosa che facilita il rapporto coi compagni: a tutti piace la musica ed il fatto di suonare la chitarra o il piano ti fa avvicinare ai ragazzi, facilita il rapporto con loro».