Torino: spunta anche Caldara | Ts

© foto www.imagephotoagency.it

Amauri in uscita: potrebbe andare via a gennaio

Intrecci di mercato sull’asse Torino-Bergamo. Il vivaio dell’Atalanta continua a sfornare talenti e allora gli osservatori granata continuano a seguire costantemente due giovani emergenti: l’attaccante Gaetano Monachello e il centrocampista Alberto Grassi.

NEL MIRINO – Il primo non riesce a trovare spazio, motivo per il quale il Torino sta pensando ad uno scambio di prestiti con Josef Martinez, anche se probabilmente l’Atalanta chiederà anche una contropartita economica. Grassi, invece, sta bruciando le tappe ed è considerato da Edy Reja uno dei giocatori più importanti del gruppo, per cui difficilmente l’Atalanta se ne priverà a gennaio. La valutazione del centrocampista si aggira già sui 5 milioni di euro e pare che su di lui stiano convergendo già club italiani e stranieri. Stando a quanto riportato da Tuttosport, di recente è spuntata anche l’ipotesi Mattia Caldara, di proprietà dell’Atalanta ma in prestito al Cesena. Il difensore, considerato uno dei migliori centrali della serie cadetta, ha una valutazione ancora abbordabile per il Torino.

ADDIO A GENNAIO – Movimenti anche in uscita: Amauri è seriamente candidato alla cessione a gennaio. Qualche club si è già mosso, ma l’ingaggio importante non aiuta le trattative in Italia. Il Carpi si è offerto di rilevarne il contratto, ma Amauri ha declinato l’offerta. Altri club di medio-bassa fascia hanno sondato il terreno nell’ottica di prenderlo in prestito, ma il Torino non intende partecipare al pagamento dell’ingaggio, considerando anche che lo lascerà andare alla scadenza del contratto, al termine della stagione. Il mercato estero potrebbe essere la soluzione: sono attese offerte dal calcio arabo.