Connettiti con noi

Hanno Detto

Carolina Stramare: «La Serie B con Helbiz Live una grande opportunità. Sulla mia Juve…»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

 

Regalo di Natale anticipato per i nostri lettori: intervista esclusiva a Carolina Stramare, volto della Serie B insieme a Helbiz Live

Carolina Stramare è la prima, incantevole protagonista di “Tiraggiro – Interviste fuori dagli schemi”.

La vincitrice di Miss Italia 2019 è una delle grandi novità nel panorama calcistico di questo 2021. Dalla scorsa estate è infatti volto di punta di Helbiz Live per il campionato di Serie B, sul quale non mancano spunti in chiave lotta promozione e nomi nuovi che stuzzicano il nostro calcio (da Lucca a Fagioli, per citare i più in vista).

Ma sono tantissimi altri i temi toccati nella nostra produzione video, di cui riportiamo uno stralcio: aneddoti sul presente e sogni nel cassetto per il futuro, il pensiero fugace sulla sua Juve e quello più profondo sulla relazione tra calcio e donne.

SERIE B – «Per me è innanzitutto una grande opportunità a livello professionale. Sul campo sin qui è stato un campionato molto aperto e appassionante, con squadre che non pensavamo potessero stare così in alto e altre che non immaginavamo partissero in sordina. Le favorite per la promozione? Difficile, ma il Lecce sta giocando un buon calcio, la Cremonese ha una rosa interessante e di qualità, mentre il Parma, seppure abbia iniziato lentamente, ha tutti i mezzi per risalire».

JUVE «Da tifosa bianconera, insomma, non è stata sin qui una stagione travolgente ma nell’ultimo periodo ci sono stati segnali incoraggianti. E poi magari potrebbe essere l’occasione buona per concentrarsi sull’Europa…Il mio giocatore preferito? Senza dubbio Dybala».

CALCIO E DONNE – «I luoghi comuni che più mi fanno arrabbiare? Tutti, a dire il vero, non ce n’è uno in particolare. Per esempio nel nostro team ci sono molte figure femminile, competenti e capaci. Mi piacerebbe che il calcio in rosa crescesse sempre di più in Italia, ma il problema di fondo resta il punto di vista con cui lo guardiamo…».

Advertisement

Facebook

Advertisement