Palermo a York Capital: il fondo anglo-americano rinuncia alla Sampdoria

palermo
© foto www.imagephotoagency.it

Tutto fatto per il passaggio del Palermo a York Capital: nelle prossime ore lo scambio finale dei documenti. Tramonta così la pista Sampdoria per il fondo anglo-americano

Sarebbe agli sgoccioli la trattativa per l’acquisto da parte del fondo anglo-americano York Capital del Palermo: nelle prossime 72 ore, secondo le indiscrezioni, dovrebbe arrivare la fumata bianca per l’acquisizione del club, passato di mano più volte in questa stagione prima da Maurizio Zamparini ad una società londinese e poi nuovamente a una cordata provvisoria (legata sempre all’ex patron rosanero) guidata da Rino Foschi. Le parti sarebbero in contatto in queste ore per lo scambio dei documenti: York dovrebbe da subito garantire una prima tranche dei pagamenti da 4 milioni di euro necessari alla gestione ordinaria del club, che non vive un periodo facile, per poi rilevare l’intero pacchetto di maggioranza al termine della stagione per circa 10mila euro.

Di York Capital nelle ultime settimane si è ampiamente parlato: la holding, già attiva in NBA con la franchigia dei Milwaukee Bucks, pareva molto vicina all’acquisto della Sampdoria grazie all’ausilio di Gianluca Vialli. Ieri poi la smentita definitiva della cessione da parte del presidente blucerchiato Massimo Ferrero subito dopo il derby, che avrebbe portato alla stretta finale per il Palermo, club sul quale, già prima dell’approccio alla Sampdoria, si erano concentrate le attenzioni del fondo. Il club rosanero è al momento terzo in Serie B, in piena lotta per la promozione diretta in Serie A.