Connettiti con noi

Calcio Estero

Come sprecare denaro e sbagliare tutto: ‘insegna’ l’Arsenal

Pubblicato

su

Arteta

Situazione drammatica in casa Arsenal. La formazione londinese è all’ultimo posto in classifica con 0 punti in 3 giornate

L’Arsenal è il più grande esempio di come si possano sperperare milioni e milioni di euro nel calcio senza ottenere risultati. Anzi, andando a peggiorare anno dopo anno e buttando quanto di buono era stato fatto in precedenza. Questa tendenza era già iniziata negli ultimi anni dell’era Wenger ed è proseguita, in maniera ancora più disastrosa dopo l’addio del manager alsaziano. Una serie di scelte strampalate e senza senso che hanno portato l’Arsenal a depauperare un grandissimo patrimonio e a diventare lo zimbello d’Inghilterra. In queste ore circola un video che fotografa perfettamente la realtà delle cose. Un giornalista portoghese, a Lisbona, intercetta un tifoso dell’Arsenal e gli viene chiesto cosa ne pensasse di Cristiano Ronaldo al Manchester United. La risposta del tifoso ha fatto gelare il giornalista: «Cristiano Ronaldo giocherà nella squadra rivale dell’Arsenal? In questo momento i nostri rivali sono quelli del Brighton». Lapidaria sentenza che testimonia lo sconforto della tifoseria.

Tremendismo Gunners: Arteta e la nuvoletta di Fantozzi

L’Arsenal infatti ha sbagliato scelte e ogni anno ha sempre peggiorato la situazione. Dov’è finita quella grande società che predicava calcio champagne e lanciava giovani talenti da rivendere a prezzi esorbitanti? Dove sono finiti gli Henry, i Pires, i Ljungberg? I calciatori acquistati, da David Luiz in difesa, a Lacazette e Aubameyang in attacco, passando per gli 80 milioni di euro investiti per Pepé, strappato tra l’altro al Napoli, non hanno prodotto gli effetti sperati. L’Arsenal in questo momento sembra avere sul proprio capo la nuvoletta di Fantozzi. E l’inizio di stagione è stato assolutamente terribile: 3 partite giocate e 0 punti, 0 gol fatti e 9 subiti, 5 nell’ultimo scontro diretto (o ‘indiretto’) contro il Manchester City. E pensare che mister Mikel Arteta aveva ricevuto tantissimi elogi. Si parla di esonero ma, almeno per il momento, lo spagnolo resiste. E i tifosi dell’Arsenal per quanto ancora riusciranno a resistere a questo scempio?