Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Italiano: «Salvezza già raggiunta? Reagisco così»

Pubblicato

su

Italiano

Vincenzo Italiano, tecnico dello Spezia, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Bologna

Vincenzo Italiano ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara contro lo Spezia. Le sue parole.

GUARDA LA CONFERENZA STAMPA DI ITALIANO SUL CANALE YOUTUBE CALCIONEWS24

IL MOMENTO«La vittoria con il Crotone può aver condizionato i ragazzi in senso positivo, ottenere una vittoria in questo modo, nel finale e ribaltando un risultato negativo, è un segnale importante per qualsiasi squadra. Chi è bravo a venire fuori da queste situazioni negative vuol dire che ha costruito qualcosa di importante, dando una mentalità. Qualche settimana fa sarebbe stato impensabile per noi portare a casa punti in partite del genere, e invece siamo riusciti addirittura a vincere, ed è un grande merito che va dato ai ragazzi che hanno tirato fuori tutto quello che c’era da tirare fuori».

BOLOGNA«Il Bologna penso sia una squadra ricca di giocatori di talento e qualità, giovani molto validi. Giocano un calcio aggressivo, offensivo, in casa hanno ottenuto risultati importanti ultimamente, con squadre di valore, e quindi per noi come al solito sarà una partita difficilissima da affrontare, e lo dovremo fare nel migliore dei modi. Penso si sia preparata bene, abbiamo fatto una settimana intera in cui abbiamo lavorato sotto tanti aspetti e mi auguro domani di vedere i ragazzi pronti ed applicati».

PAROLE ULIVIERI – «Fa piacere, soprattutto dette da lui che è un uomo di esperienza e che fa calcio da tantissimi anni. La scuola di Coverciano fa tantissimo, a quelli come me che sono giovani e sono stati alle dipendenze ad ascoltare il maestro di calcio che è lui. Sentirlo parlare così è motivo di grande soddisfazione, stiamo lavorando bene e lo ringrazio per le belle parole».

SALVEZZA ACQUISITA«Quando lo sento dire reagisco come sapete. Ventiquattro punti sono un’infinità, otto partite sono tantissime e ci sono ancora tante difficoltà da affrontare, a partire da domani. Dopo tre giorni avremo la partita con la capolista, poi un’altra trasferta. La nostra concentrazione deve essere solo nel pensare di partita in partita e cercare di continuare a fare quello che stiamo facendo».