Connettiti con noi

Bayern Monaco

Dortmund Bayern, sabato tra titani in Bundesliga: Haaland all’esame Lewandowski

Pubblicato

su

Non sarà un sabato comune quello che attende la Bundesliga: in programma Borussia Dortmund-Bayern Monaco con la sfida nella sfida tra Haaland e Lewandowski

Der Klassiker è il nomignolo un po’scopiazzato, per la verità, con cui viene identificato il big match tra Dortmund e Bayern. I due club più vincenti del calcio tedesco in tempi moderni si affrontano sabato alle 18.30 al Signal Iduna Park: in palio molto più del primato in classifica.

Già, perché Der Klassiker non è mai una partita come tutte le altre. Una rivalità che dagli Anni Novanta in poi è diventata consuetudine: dal 1993 in poi, solo Kaiserslautern, Werder Brema, Stoccarda e Wolfsburg sono riuscite a spezzare il dominio.

Gli ultimi otto anni consecutivi di trionfi bavaresi fanno però pendere abbondantemente la bilancia da un lato. E l’arrivo sulla panchina del Bayern di Flick ha addirittura ampliato un divario che al momento appare difficile da colmare.

Dopo sei giornate di campionato, però, le due rivali si ritrovano appaiate al comando della Bundesliga con 15 punti. Unica sconfitta per parte: gialloneri sorpresi dall’Augsburg, bavaresi messi alle corde dall’Hoffenheim. Miglior attacco in assoluto quello del Bayern, con la spaventosa cifra di 24 reti all’attivo, contro la miglior difesa del Borussia, perforata appena 2 volte nell’unica giornata storta.

Nel primo incrocio stagionale, in Supercoppa di Germania, decisiva fu invece una rete di Kimmich che sigillò il 3-2 finale. Un match nel quale il talento di Haaland emerse con una doppietta, giusto per non perdere l’abitudine. Proprio la sfida nella sfida tra il baby fenomeno norvegese e Robert Lewandowski è al centro dell’attenzione. Impossibile non inserire entrambi tra i primi cinque centravanti al mondo attualmente.

In campionato sta dominando il polacco, sin qui a segno 10 volte, mentre il giovane rivale insegue a debita distanza con le 5 reti all’attivo. Dal loro duello transiterà parecchio del destino di questo Klassiker, anche se non mancano di certo le frecce negli archi di Flick e Favre. Tecnico del Dortmund che solo all’ultimo saprà se potrà recuperare due colonne come Hummels ed Emre Can. Comunque sia, però, lo spettacolo non mancherà.