Garcia cometa estiva, il Lione potrebbe già scaricarlo

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo una clamorosa estate di Champions League, l’idillio tra Rudi Garcia e il Lione traballa pericolosamente considerato il deludente inizio di stagione

Sembrava aver trovato la sua dimensione Rudi Garcia sulla panchina del Lione. I fasti di agosto e le memorabili imprese in Champions League contro Juventus e Manchester City appaiono pero oggi quanto mai lontane.

L’inizio in Ligue 1 è stato a dir poco balbettante: la vittoria all’esordio con il Digione è stato un flebile fuoco di paglia, dopodiché sono arrivati quattro pareggi e una sconfitta a confezionare il misero bottino di 7 punti in 6 giornate, esattamente la metà delle capolista Rennes e Lille. E con prestazioni tecnicamente scadenti a completare un quadro desolante che il Presidente Aulas non sta per nulla apprezzando, al punto di considerare quasi nulle le possibilità che il progetto Garcia possa durare.

Gli ultimi giorni di mercato hanno portato in dote dall’Italia gli arrivi di Paquetà e De Sciglio, ma sempre dal Belpaese potrebbe sbarcare il tecnico del futuro: Oltralpe rimbalzano infatti voci su un forte interessamento per Roberto De Zerbi. Che si faccia o meno, la ragionevole certezza è che il passaggio della cometa Garcia sul cielo di Lione non abbia lunga vita.