Giroud Inter, c’è già il sì del francese: ora il summit tra i club

Giroud
© foto www.imagephotoagency.it

Olivier Giroud avrebbe già dato il suo sì all’Inter: il francese vuole cambiare aria e starebbe aspettando il summit tra i due club

211 minuti. Questo lo spazio concesso da Frank Lampard a Olivier Giroud al Chelsea. Logico che per una punta che si è laureata campione del mondo un anno fa, la voglia di giocare sia tanta anche per non rischiare di perdere il treno per Euro2020. Qui si può inserire l’Inter.

Come riporta La Gazzetta dello Sport, Conte cerca un vice-Lukaku e il profilo di Giroud appare quello perfetto, non solo per caratteristiche tecniche. Il francese è anche già stato allenato da Conte proprio negli ultimi sei mesi al Chelsea e, come riporta la Rosea, c’è stato un contatto, avvenuto nelle scorse settimane, tra gli agenti di Giroud e l’Inter, con annesso assoluto gradimento alla destinazione nerazzurra. Anche perché pare che sia stato lo stesso c.t. francese Deschamps a consigliare all’attaccante di cambiare aria per non perdere il posto in nazionale. Secondo la Gazzetta, l’esborso per il cartellino non dovrebbe superare i 6-7 milioni, e presto ci sarà un contatto diretto tra i club.