Grassani, con Allegri e Gasperini il Giudice Sportivo ha applicato il regolamento

L’ Avv. Grassani spiega le decisioni del Giudice Sportivo in merito alle squalifiche di Gasperini e Allegri

Fa discutere la decisione del Giudice Sportivo in merito alle squalifiche assegnate in SerieA. Nella giornata di ieri infatti sono stati resi i noti i provvedimenti e il tecnico del Genoa Gasperini si è visto assegnare due giornate di squalifica dopo l’espulsione durante il match con la Lazio mentre Massimiliano Allegri è stato per così dire graziato nonostante il suo labiale nei confronti del quarto uomo fosse molto chiaro. L’avvocato Grassani ha spiegato sulla Gazzetta dello Sport il motivo di questa differenza di trattamento: «Fanno fede i rapporti dei giudici di gara, tutto quello che non viene inserito in questi rapporti non può quindi essere valutato dal giudice sportivo. Le due giornate assegnate a Gasperini sono frutto di un’espulsione diretta dal campo per ingiurie rivolte al quarto ufficiale e all’arbitro stesso mentre usciva dal campo, ingiurie refertate dalla Procura. Perciò due giornate più l’ammenda per recidiva. Nel caso di Allegri invece non abbiamo nessuna squalifica perchè il quarto ufficiale di Fiorentina Juventus non ha richiamato l’arbitro per segnalare quanto succedeva a bordo campo ne durante il match e neanche dopo nella compilazione del referto, non ha quindi ritenuto che fossero accaduti fatti disciplinarmente rilevanti. Questo dice il codice di giustizia sportiva e a questo il giudice si deve attenere».