Connettiti con noi

2015

Guai per Del Grosso: ubriaco al momento dello schianto

Pubblicato

su

Rilevato un tasso alcolemico al di sopra di 1,5 grammi per litro

Arrivano novità importanti per quel che concerne Cristiano Del Grosso, terzino 32enne in prestito al Bari ma di proprietà dell’Atalanta, che lo scorso 14 dicembre si era schiantato alle prime luci dell’alba contro un albero in viale Giulio Cesare, a Bergamo, nei pressi dello stadio in cui il difensore aveva riportato una frattura pluri-frammentaria dal setto nasale, altre fratture alle costole, poi dimesso dal 21 dicembre con una prognosi di 90 giorni.

I DETTAGLI – Sin dall’inizio la dinamica dell’incidente è apparsa subito strana ma nelle ultime ore sono arrivate novità. Come riportato dall’edizione di Bergamo de Il Corriere della Sera, sono arrivati gli esiti degli esami del sangue effettuati la mattina del ricovero: Del Grosso era alla guida con un tasso alcolico al di sopra di 1,5 grammi per litro, il triplo dello 0,5 consentito per legge. Da un punto di vista legislativo, la polizia stradale ha deferito Del Grosso alla procura: le sanzioni in questo caso prevedono da un punto di vista amministrativo ammende pecuniarie da 1500 a 6000 euro, la sospensione della patente fino a 2 anni e l’arresto da sei mesi a un anno. Tuttavia, Del Grosso adesso rischia la rescissione del contratto con il Bari, che tuttavia attende comunicazioni ufficiali in merito dalla procura di Bergamo prima di agire.