Hoffenheim, l’app che ruba il lavoro agli allenatori: un Grande Fratello per decidere la formazione

© foto Wikimedia Commons

In Germania si fa un gran discutere dell’idea di Julian Nagelsmann, allenatore dell’Hoffenheim, che ha fatto installare a tutti i giocatori una particolare app

C’era una volta il lavoro sul campo. L’intuizione del mister che, dopo aver visto all’opera i suoi giocatori, riusciva magari a far svoltare una stagione. C’era una volta, appunto. Chiedere a Julian Nagelsmann, 30enne allenatore dell’Hoffenheim, che per decidere la formazione da mandare in campo si lascia aiutare da un’apposita applicazione.

Ogni giocatore dell’Hoffenheim ce l’ha installata sullo smartphone. E guai a mettere un piede giù dal letto prima di aver risposto alle 5 domande del risveglio. A spiegare alla Bild l’importanza del sistema introdotto è stato lo stesso allenatore tedesco: «Analizziamo i dati che ci arrivano per capire se un giocatore è al limite del sovraccarico o se invece è in buone condizioni». Una sorta di Grande Fratello, che monitora costantemente lo stato psicofisico del giocatore. Con un unico effetto collaterale: non è che un giorno, neanche troppo lontano, degli allenatori in panchina non avremo neanche più bisogno?