Il Milan allunga, la Juve tiene il passo. L’Inter frena ancora, ora la Roma ci crede

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan scappa, Inter e Roma rallentano mentre Juve, Atalanta e Napoli accorciano. La Fiorentina torna alla vittoria e inguaia il Cagliari

Zitto zitto il Milan allunga in vetta, a tre punti sull’Inter, e continua a correre verso uno scudetto difficile, ma non impossibile. Il tonfo contro la Juventus è stato archiviato senza conseguenze, anche perché il Toro a San Siro non mette mai in difficoltà i rossoneri, con un passo indietro che mortifica una classifica da piena zona retrocessione. Colpaccio della Juve contro un Sassuolo tosto, in 10 per mezza partita. Il 3-1 potrebbe far pensare a una gara dominata, invece i bianconeri vanno in vantaggio e vengono raggiunti da Defrel, nonostante l’uomo in più.

La vincono Ramsey e Ronaldo nel finale, ma occhio agli infortuni di McKennie (muscolare) e Dybala (botta la ginocchio): brutte notizie per Pirlo in vista dell’Inter, oltre ai positivi Cuadrado, Alex Sandro e de Ligt. E proprio l’Inter paga il solito gennaio di flessione e rallenta ancora, contro una Roma matura di testa e dal grande cuore. Ottima partita dei nerazzurri fino al calo nel finale, assecondato dai cambi di Conte che tolgono fiducia e inerzia ai suoi. Con un punto nelle ultime due partite, domenica l’Inter ha un altro scontro diretto decisivo con la Juve. L’Atalanta mette nel mirino la zona Champions con un super Ilicic, il Napoli non ha ancora risolto i suoi problemi ma conquista tre punti vitali grazie alla zampata di Bakayoko al ’90, il fedelissimo di Gattuso. La Fiorentina torna alla vittoria e mette nei guaio Di Francesco, stasera Spezia Sampdoria.