Connettiti con noi

Hanno Detto

Inter, Moratti: «Zhang mi ha chiamato. Futuro? Ci credo»

Pubblicato

su

Massimo Moratti, ex presidente dell’Inter, ha fatto il punto in casa nerazzurra dopo la vittoria dello Scudetto

Massimo Moratti, ex presidente dell’Inter, ha fatto il punto in casa nerazzurra dopo la vittoria dello Scudetto. Le sue dichiarazioni.

FUTURO INTER – «La proprietà quando l’abbiamo conosciuta era affidabilissima e dovrebbe esserlo anche ora. Per quello che dicono loro, specialmente adesso. Mi affido alle loro parole, sono convinto che non parlano a vuoto. Se dicono che pensano di rimanere e migliorare l’Inter, ci devo credere».

ZHANG – «Steven Zhang è stato di una cortesia infinita, mi ha chiamato appena l’Atalanta ha pareggiato. Doveva essere il contrario, avrei dovuto chiamarlo io e lo avrei fatto in serata. È stato gentilissimo, con voce molto contenta. È una bella lettera da parte di un azionista che ha voluto dar fiducia ai tifosi e l’ha chiesta. Mi ha fatto molto piacere. Loro faranno quello che gli è consentito fare, speriamo non si perda qualche pezzo grosso».

SCUDETTO – «Faccio fatica ad associarlo a qualcuno dei nostri, nella cavalcata di Mancini avevamo una squadra spaventosamente forte – ha proseguito Moratti -. Forse lo avvicino di più al campionato di Trapattoni, mi è sembrato fosse un tipo di squadra simile. C’è una buona percentuale di merito di Conte. Ha tenuto duro nei momenti difficili, è stato bravo contro squadre che si pensava fossero più forti».

LUKAKU – «Un giocatore dalle buonissime qualità che con Conte è migliorato ancora di più».

Advertisement