Ismaili, calciatrice scomparsa nel Lago di Como: i risultati dell’autopsia

© foto youtube

Sono arrivati i risultati dell’autopsia di Florijana Ismaili, calciatrice svizzera che è morta nel Lago di Como: le parole del procuratore della Repubblica

L’autopsia effettuata sul corpo di Florijana Ismaili, la giocatrice svizzera morta nel lago di Como, parla di asfissia acuta da annegamento tipico. La calciatrice dello Young Boys e della Nazionale svizzera è annegata sabato pomeriggio nel Lago di Como, mentre era in barca con un’amica, ma il cui corpo è stato recuperato solo martedì.

«Si parla di asfissia acuta. Di shock termico al momento non vi è traccia all’interno di questo esito preliminare. I medici legali e gli anatomopaologi hanno 30-40 giorni per redigere una redazione completa. All’interno dello stomaco c’era un’abbondante materia alimentare. È probabile che questo abbia in qualche maniera inciso. Saranno gli esami istologici, però, a dare qualche risultato in più. Gli approfondimenti verranno infatti sviluppati nel corso della relazione» ha spiegato il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Como Nicola Piacente, ai microfoni di Tio.