Juventus: la squadra è ferma, poco movimento senza palla

juventus rabiot
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus soffre un pessimo movimento senza palla di Rabiot e delle altre mezzali. Per il Lione è stato troppo facile

Come detto da Sarri in conferenza, la lentezza del giro palla è una costante che sta accompagnando la Juventus. Tanti errori anche da parte dei giocatori più tecnici e poca convinzione del gruppo. Oltre a questo, gli smarcamenti continuano a essere di basso livello, con pochissimo movimento senza palla davanti al portatore.

I giocatori vogliono ricevere sulla figura, c’è poca decisione nell’aggredire la profondità. Il baricentro basso del Lione ha quindi impedito a una Juve statica di trovare spazi. Un esempio nella slide sopra. Per la Juventus è quasi impossibile trovare l’uomo tra le linee, con mezzali lontane e soprattutto ferme (Rabiot spalle alla porta, Dybala ingabbiato e Pjanic marcato). Bonucci è quindi costretto a passare sulle fasce, con il Lione che ha gioco facile nel difendere il centro. Il contributo offensivo delle mezzali è stato pressoché nullo nella prima frazione: non è un caso che con Ramsey interno le cose siano migliorate.