Lippi a 360°: «L’Italia può vincere Euro2020, sullo scudetto occhio a Roma e Lazio»

© foto Calcionews24

Marcello Lippi ha concesso una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport toccando tanti argomenti del nostro calcio

Lunga intervista concessa alla Gazzetta dello Sport da parte di Marcello Lippi. L’ex ct della Cina ha toccato alcuni temi caldi del nostro calcio, ecco i passaggi più importanti.

KULUSEVSKI – «Davvero un gran colpo. Lo seguo, mi piace tantissimo, è forte fisicamente e tecnicamente, ha grandi accelerazioni e orizzonti ancora senza limiti. Dipende poi se arriverà subito o l’anno prossimo, ma Kulusevski è un nome del futuro».

EURO2020«Faremo bella figura. L’Italia va a Europei e Mondiali soltanto per vincere, come Germania, Francia, Spagna, Olanda e Inghilterra. Roma darà una spinta di notti magiche in più. Obiettivo? Mancini ragiona come me. Ha la stessa impazienza di capire il valore della squadra. Io volevo il Mondiale: non mi bastava essere più bravo della Moldova, dovevo confrontarmi con le grandi. Avevo chiesto amichevoli con Germania, Olanda e Brasile che però costava troppo».

SCUDETTO«Vidal è un grandissimo acquisto per Conte. Una garanzia immediata. Un assegno in bianco. L’Inter ne ha bisogno in mezzo, ha forza, esperienza. Ma le ultime giornate e la Supercoppa hanno detto che Lazio e Roma sono lì e se la giocano alla pari per lo scudetto: sarà una lotta a quattro, fino alla fine»