Caso Lucioni, il medico del Benevento lo scagiona: «Doping? Tutta colpa mia»

lucioni benevento
© foto www.imagephotoagency.it

Il capitano del Benevento, Fabio Lucioni, può contare sulla testimonianza del medico di squadra nel processo per il caso di positività al doping

Vede la luce in fondo al tunnel Fabio Lucioni, il capitano del Benevento trovato positivo ad un controllo anti-doping dopo l’incontro con il Torino dello scorso 10 settembre. Nel corso dell’udienza davanti all’apposita procura di Nado Italia, infatti, il medico della squadra campana, Walter Giorgione, si è preso tutte le responsabilità della positività del giocatore.

Come riferisce La Repubblica, il medico ha ammesso: «Ho dato io il Costabol a Lucioni», riferendosi allo spray cicatrizzante contenente la sostanza incriminata costata cara al difensore del Benevento. Si attende adesso la decisione della Procura, che deciderà probabilmente per il deferimento del medico e dello stesso calciatore, nonostante sia stata appurata la buona fede del ragazzo.