Luis Alberto, ecco chi è la grande sorpresa della Lazio di Inzaghi

Luis Alberto
© foto www.imagephotoagency.it

Caratteristiche tecniche, cartellino, clausole, contratto, stipendio, procuratore, social, fidanzata e tanto altro: ecco chi è Luis Alberto, la grande scoperta di Simone Inzaghi per la Lazio

Luis Alberto Romero Alconchel è la prova vivente che un giocatore non si giudica da una singola stagione. L’anno scorso la Lazio lo prelevò dal Liverpool e diventò un oggetto misterioso, facendosi spazio solo a fine campionato. Simone Inzaghi lo ha aspettato e lo ha lanciato titolare quest’anno, facendolo diventare un’arma letale per le difese avversarie. Ora Luis Alberto è un giocatore importantissimo, non salta quasi mai un minuto di gioco e spesso è decisivo. Nato a San José del Valle il 28 settembre 1992, ci ha messo un po’ di tempo a imporsi al grande calcio, ma adesso si parla addirittura di Barcellona per lui. Ha iniziato la sua carriera nello Jerez, a pochi passi da casa, poi lo ha notato il Siviglia quando aveva dodici anni e lo ha portato nel florido settore giovanile andaluso. Ha esordito col Siviglia Atletico (la squadra B) e poi anche con i grandi, arrivando a impressionare il Barcellona, che lo ha comprato nel 2011 e lo ha lasciato in Segunda Division tra le riserve. La sua scalata è terminata al Liverpool, dove non è riuscito a imporsi ed è stato necessario un doppio prestito in Liga tra Malaga e Deportivo La Coruña. Alla fine poi l’ha spuntata la Lazio, che prima lo ha atteso e poi lo ha lanciato. E adesso Inzaghi non può farne a meno.

Caratteristiche tecniche e ruolo

Che tipo di giocatore è Luis Alberto? Fino a pochi mesi fa era un’incognita. Il suo ruolo è cambiato nel corso dell’avventura alla Lazio: quando è arrivato veniva definito esterno, ma ha giocato spesso al centro e in estate sembrava pronto a fare l’erede di Biglia. L’infortunio di Anderson lo ha santificato come centrocampista offensivo, un trequartista in grado di giocare tra le linee ma anche di spaziare su tutto il fronte d’attacco. Diverso da Keita, ma ugualmente determinante per il gioco della Lazio. Grazie alla tecnica sopraffina e a una visione di gioco lucida riesce a sopperire a una mancanza di velocità che si nota soprattutto nelle ripartenze rapide. Con Immobile forma una coppia affiatata perché le caratteristiche dell’uno compensano quelle dell’altro. Ha dimostrato anche di saperci fare da fermo, sia su punizione che da corner.

Cartellino e clausole di Luis Alberto con la Lazio

Luis Alberto si è trasferito alla Lazio non dal Deportivo la Coruña, ma dal Liverpool, era solo in prestito ai galiziani. L’affare si è chiuso al termine dell’agosto 2016 per circa cinque milioni di euro ed è incredibile come questa somma sia passata dall’essere un’enormità a essere una bazzecola nel giro di un anno. Non ci sono clausole nel suo contratto, ma ce n’è una per quanto riguarda l’accordo Lazio-Liverpool: il 30% della futura rivendita spetterà ai Reds.

Contratto e stipendio di Luis Alberto

Luis Alberto non è uno dei più pagati della Lazio e c’era pure chi si era ampiamente sorpreso di fronte alle cifre proposte allo spagnolo. Guadagna 1,2 milioni di euro e ha un contratto fino al giugno 2021: l’anno scorso dati del genere non erano visti di buon occhio, adesso addirittura fanno pensare a un affarone. Il più pagato della Lazio è un duo di novità, vale a dire la coppia di nuovi acquisti formata da Lucas Leiva e Nani: 2,5 milioni di euro a stagione a testa.

Il procuratore del talento della Lazio

Luis Alberto è sotto la tutela della YouFirst Sports, una azienda spagnola che ha una sede pure a Milano. YouFirst gestisce molti calciatori di livello come Alex Berenguer del Torino o Mariano Diaz del Lione, ma il giocatore della Lazio è uno dei nomi principali. Il procuratore che si occupa del biancoceleste è Alvaro Torres Calderon. Non è mai stato polemico con la Lazio nonostante lo scorso anno giocasse poco, ha saputo attendere e adesso si gode i frutti del talento del suo assistito.

Luis Alberto al Fantacalcio

Chi ha preso lo spagnolo all’inizio del campionato, ha fatto il colpaccio della vita. Certo, i più attenti avevano notato Inzaghi in amichevole: gli dava sempre più fiducia e, complici la partenza di Biglia e l’infortunio di Anderson, gli garantiva un posto da titolare. Costava pochissimo ed era una scommessa che si poteva facilmente vincere. Luis Alberto ha ripagato sul campo e adesso fa mangiare le mani a chi non ha creduto in lui, un po’ come Antonin Barak dell’Udinese. All’asta di riparazione è cosa buona e giusta non lasciarselo sfuggire.

Infortunio Luis Alberto: il report completo

Nella sua carriera Luis Alberto ha sofferto di svariati infortuni, ma mai niente di grave da tenerlo fuori a lungo. Ai tempi del Malaga e del Deportivo si sono registrati gli stop peggiori: problemi all’inguine, alla coscia e al ginocchio che lo hanno lasciato lontano dal campo per un mese al massimo. Alla Lazio gli infortuni sono stati molti nel corso del primo anno, in cui è sembrato più un corpo estraneo che altro. Tra gastroenterite, dolori al ginocchio e agli adduttori è rimasto fuori per quasi un mese, nel complesso.

Patricia Venegas, la moglie di Luis Alberto

Luis Alberto è ancora giovane, eppure è già sposato e ha una figlia, più un bebè in arrivo. Con lui a Roma c’è anche Patricia Venegas, la sua consorte, e la piccola Martina, in attesa che si unisca alla compagnia Lucas, che dovrebbe nascere a breve. Venegas è nativa di Siviglia, ma frequenta da tanto tempo Luis Alberto, fin da quando lui giocava nel Liverpool. Vive a Roma ed è già tifosa della Lazio, come si evince dal suo profilo Instagram. Anche la piccola Martina è un’aquilotta doc e ha già imparato l’inno ufficiale. Alla moglie, a Martina e a Lucas in arrivo, il centrocampista offensivo ha dedicato la splendida rete al volo col Vitesse in Europa League.

Il numero di maglia di Luis Alberto

Ecco il report completo dei numeri di maglia indossati da Luis Alberto nella sua carriera spagnola, inglese e italiana.

  • Stagione 2009-2010 – Siviglia – 36
  • Stagione 2010-2011 – Siviglia/Siviglia Atletico – 26/14
  • Stagione 2011-2012 – Siviglia – 26
  • Stagione 2012-2013 – Barcellona B – 9
  • Stagione 2013-2014 – Liverpool Under 23/Liverpool – 10/6
  • Stagione 2014-2015 – Malaga – 22
  • Stagione 2015-2016 – Deportivo La Coruña – 21
  • Stagione 2016-2017 – Lazio – 18
  • Stagione 2017-2018 – Lazio – 18
  • Stagione 2017-2018 – Spagna – 12

Luis Alberto su Facebook, Instagram, Twitter e Youtube

Luis Alberto ha profili ufficiali sia su Facebook che su Twitter e Instagram. Per quanto riguarda quest’ultimo, è senza dubbio quello in cui è più attivo: posta foto con la famiglia e anche immagini delle partite appena disputate; anche la moglie Patricia Venegas è presente su Instagram. Su Twitter si limita al calcio giocato e twitta sia in italiano sia in spagnolo. Su Facebook invece non ha ancora ingranato, la pagina sta avendo via via sempre più fama ma ancora deve guadagnarsi la famosa spunta blu. Molti invece sono i video tributo su Youtube: non ha un canale ufficiale, ma ha tantissimi fan.

Luis Alberto a Fifa 18

Il valore di Luis Alberto a Fifa 18 è di 77. Il centrocampista offensivo della Lazio spicca nei valori che riguardano i passaggi (77) e il dribbling (76).