M5s attacca il Milan: interrogazione parlamentare sulla cessione a Yonghong Li

han li yonghong li fassone milan
© foto www.imagephotoagency.it

Il firmatario dell’interrogazione parlamentare con al centro la cessione del Milan è il deputato Paolo Nicolò Romano del Movimento 5 Stelle: Berlusconi nel mirino dei grillini?

Rischia di diventare un caso politico la cessione del Milan ai cinesi. Paolo Nicolò Romano, deputato del Movimento 5 Stelle, nella seduta di ieri ha infatti presentato un’interrogazione parlamentare sulla vendita del club e sulla provenienza dei fondi del nuovo proprietario Yonghong Li. Il parlamentare grillino parla di «catena di controllo della squadra rossonera composta da società tutte residenti in noti «paradisi fiscali» del mondo» sottolineando che «fin dal principio sono emersi forti dubbi sull’intera operazione, caratterizzata dalle classiche scatole cinesi, e in particolare sul nome del capo di queste, un sedicente uomo d’affari cinese di nome Yonghong Li, attuale presidente del Milan.

Il pentastellato cita l’ormai celebre inchiesta del New York Times e si appella agli «specifici requisiti di onorabilità e di solidità finanziaria» richiesti dal regolamento della FIGC di cui invece farebbe difetto il nuovo presidente rossonero. Arriva nella parte finale l’affondo nei confronti dell’ex presidente del Milan, Silvio Berlusconi, con un richiamo alle voci secondo cui «la vendita del Milan altro non trattasi che di «voluntary disclosure di Berlusconi», un noto evasore fiscale già condannato per reati tributari che di fatto starebbe facendo rientrare capitali non dichiarati detenuti ad Hong Kong».

Romano conclude chiedendo «se il Governo sia a conoscenza di quanto riportato in premessa e se siano state assunte o si intendano assumere, per quanto di competenza, iniziative volte a verificare la piena conformità alla normativa fiscale della cospicua operazione finanziaria concernente la cessione della proprietà della società AC Milan spa». Come catalogare la richiesta del parlamentare M5s? Attacco ad un rivale politico come Berlusconi o semplice volontà di fare chiarezza sulla cessione del Milan?