Milan, Leonardo: “Mourinho? Non ci penso. Se ritroviamo il gioco, ci siamo anche noi”

© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo, allenatore del Milan, è intervenuto quest’oggi in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Cagliari. In vista della partita di domani, il tecnico brasiliano analizza: “Vengono da qualche problema a livello di infortuni, ma la squadra la conosciamo, ricordiamo l’andata e vediamo già  che partita sarà . Per quanto riguarda noi, tornerà  sicuramente Klaas, poi gli squalificati Ronaldinho e Pirlo, mentre per altri dovremo valutare. Jankulovski? Soffre da tempo per una fascite ai piedi ed è peggiorata nell’ultima settimana e non è in condizioni di giocare. Inzaghi? Ha preso una botta domenica e si è allenato poco e non è in condizione pure lui. Kaladze al posto di Favalli? Ha fatto una buona settimana. Settimana scorsa aveva avuto qualche problema, ivnece ora ha recuperato e ha fatto bene, è stimolato. L’importante è avere tutti concentrati e motivati, poi le scelte dipenderanno da vari fattori”.

Inevitabile un commento sulle polemiche che hanno coinvolto Mourinho negli ultimi giorni e la corsa scudetto dei rossoneri: “Le parole di Mourinho? Sinceramente non ci penso. Io penso alla squadra, a domani, a quello che io vivo. E’ quello che per me conta. Se io sono tra le tante altre cose che possono dare fastidio all’Inter? Non posso commentare, lo ho saputo solo adesso. Se il Milan può essere ancora un problema per l’Inter? Per me è chiaro. Nonostante gli ultimi risultati negativi, siamo ancora a tre punti da chi è davanti ed a due punti dalla squadra più in salute in questo momento. Noi stiamo cercando di recuperare gioco e uomini e se riusciamo ad essere continui fino alla fine, tutto può succedere. Non è cambiato niente. La nostra ricerca è un gioco, quello delle ultime partite. Domani avremo ancora una volta una squadra che può fare bene e capire questo momento con voglia di sacrificarsi, ma in questo la squadra non si è mai tirata indietro”.