Moviola Arsenal-Milan: contatto Bellerin-Silva, i rossoneri chiedono il penaly

© foto www.imagephotoagency.it

Contatto Bellerin-Silva: il Milan chiede il calcio di rigore, Eriksson fa continuare – 15 marzo, ore 22.25

Al 14ª della ripresa contatto in area di rigore tra il difensore dei Gunners Bellerin e l’attaccante rossonero André Silva: proteste timide del Milan verso l’arbitro svedese Eriksson, che non fischia e invita i calciatori a continuare la gara. Decisione giusta del fischietto di gara: il tocco c’è, ma non ci sono gli estremi per il penalty.

L’analisi di tutti gli episodi da moviola di Arsenal-Milan, ritorno degli ottavi di finale di Europa League

La prima mezz’ora del match londinese va via tranquilla, con il Diavolo che passa in vantaggio grazie ad un bel gol del trequartista turco Hakan Calhanoglu al 35′ del primo tempo. Ma i padroni di casa riportano il risultato in parità dopo appena 4 giri d’orologio. E’ proprio in occasione del rigore concesso al 39′ che si apre la moviola di Arsenal-Milan. Il centravanti dei padroni di casa, Danny Welbeck, porta palla esternamente e, una volta superato il terzino sinistro elvetico Ricardo Rodriguez, lascia lì la gamba cercando il contatto con il calciatore del Milan.

Il contatto non sembra esserci, se non in lievissima misura ma il direttore di gara, lo svedese Eriksson, concede il rigore e ammonisce Gianluigi Donnarumma per proteste. Il centravanti inglese, quindi, va sul dischetto e riporta il punteggio in parità. Sull’occasione successiva, invece, è la compagine rossonera a lamentarsi per un tocco del centrale difensivo, Calum Chambers in area: c’è prima il tocco di corpo e poi con la mano, quindi l’arbitro lascia giocare. Resta il generosissimo rigore concesso ai padroni di casa, decisivo ai fini del risultato fino a questo momento.