Riecco il vecchio Milan: gioco inesistente, rincorre il vantaggio Inter

© foto www.imagephotoagency.it

Un’inaspettata Inter risveglia il vecchio Milan di Gattuso: zero impostazione, spinge solo in situazione di svantaggio. Milan orribile nel Derby

L’orgoglio dell’Inter, desiderosa di riscatto dopo la disfatta in Europa, uccide il Milan del terzo posto e rivitalizza la sua vecchia versione. Impostazione di gioco inesistente, poco incisivo quando serve, dà il meglio soltanto se messa alle strette e in situazioni di svantaggio. Il quadro generale della squadra di Gattuso a inizio campionato è presto delineato. Sicuramente Matias Vecino ha terrorizzato gli avversari, che non si aspettavano dei nerazzurri così arrembanti.

Non basta per giustificare il Milan, a prescindere dal risultato e dai gol segnati per riacciuffare i rivali. Prova assolutamente indecorosa, non si salva completamente nessuno. Non un calciatore del club di Via Aldo Rossi ha dato il 100% per entrambe le frazioni di gioco. Il tecnico deve riflettere parecchio su quanto accaduto stasera: questo Milan a due facce, un po’ Dottor Jekyll e un po’ Mister Hyde rischia magari di raggiungere l’obiettivo Champions League, ma è condannato ad uscirne con pessime figure. L’allenatore ha in mente una squadra che costruisce gioco e che si dimostra sempre concentrata, anche nelle situazioni di difficoltà. Questo passo falso costa caro ma genera danni che non sono irrimediabili dal punto di vista della classifica. La speranza è che lo spettro del vecchio, brutto, inconsistente Milan non aleggi più a San Siro.