Connettiti con noi

News

Serie A, Milan e Juve contro gli ex Mihajlovic e Ranieri. Lazio, rivincita con l’Atalanta?

Pubblicato

su

Finito il girone di andata in testa alla classifica e archiviato un emozionante derby di Coppa Italia, il Milan si troverà di fronte al Bologna per provare a iniziare nel migliore dei modi il girone di ritorno.

La classifica parla dei rossoneri come favoriti, ma nell’ultimo turno i felsinei hanno sviluppato lo stesso Indice di Efficienza Fisica (91,4%) e addirittura un Indice di Efficienza Tecnica più elevato (89,6% vs 88,1%). Il Milan, che dovrà recuperare dopo i 106km – di cui quattro nella soglia di sprint – percorsi nel quarto di Coppa Italia, si troverà di fronte una squadra che, nell’ultimo turno contro i campioni d’Italia, è riuscita a completare il 50% di passaggi ad alto coefficiente di difficoltà, oltre che a concludere positivamente la metà degli uno contro uno. Saranno molto interessanti i duelli in accelerazione tra Hernandez e Orsolini (IEF 93%) e la sfida a distanza tra due dei difensori più performanti di questa stagione, cioè Romagnoli (K-Movement 97%) e Tomiyasu (Pressing 96%).

Chi ha approfittato del passo falso del Milan nella scorsa settimana è stata la Juventus, che si è riavvicinata ai piani alti. Sebbene sulla carta la squadra di Pirlo parta da favorita (IET +2,6%, K-Pass +4,3%, Pressing +2,9%), un fattore determinante potrebbe essere l’Indice di Stabilità Fisica, di cui Juve e Sampdoria hanno tra i valori più bassi (96,7% per i bianconeri, 90,7% per i blucerchiati). Tuttavia mentre i bianconeri non scherzano anche in quanto ad instabilità tecnica (S-IET 96,7%, dietro troviamo solo Benevento e Fiorentina), Ranieri è riuscito a dare un’impostazione tattica ben precisa che consente ai blucerchiati di produrre performance abbastanza costanti sotto il profilo tecnico (S-IET 97,5%, hanno fatto meglio solo Spezia e Sassuolo). Se dal punto di vista del palleggio sarà la Juventus, che completa mediamente più del doppio dei passaggi ad alta difficoltà, a fare la partita, l’intraprendenza delle ali doriane, su tutti Candreva e Damsgaard, capaci di saltare l’uomo cinque volte a partita, renderà interessante il confronto con uno dei migliori interpreti del campionato, Cuadrado (66% di uno vs uno vinti).

Infine occhi puntati su un remake di uno dei quarti di Coppa Italia: Atalanta-Lazio, una partita che ha dato grande spettacolo. I bergamaschi hanno chiuso il girone di andata al primo posto nella speciale classifica di Efficienza Fisica (92,8%, in linea con i Top Club Europei). Ad impressionare è la costanza dell’Atalanta nel mantenersi ad alto livello: non a caso è in testa anche nella classifica relativa all’Indice di Stabilità Fisica (98,7%). Se Gasperini può schierare alcuni tra gli attaccanti più in forma del campionato (Ilicic fresco vincitore di due MVP negli ultimi tre turni, Muriel ha chiuso il girone d’andata al terzo posto nella classifica complessiva di Serie A di Efficienza Tecnica), dal canto suo Inzaghi, in attesa del rientro di Luis Alberto, sta scoprendo in Muriqi (IET 94%) una risorsa interessante. In questa gara, giocata da squadre offensive e spettacolari, si troveranno comunque di fronte i difensori con il rendimento più alto nell’ultimo turno di Coppa Italia: Acerbi (K-Solution 98%) e Romero (Pressing 97%).

Advertisement