Connettiti con noi

Hanno Detto

Simeone: «Verona? Ho fatto la scelta giusta. Di Francesco è molto contento»

Pubblicato

su

Giovanni Simeone si presenta in conferenza stampa ai tifosi dell’Hellas Verona. Le dichiarazioni del Cholito

Garra. Questo è l’aggettivo con cui Giovanni Simeone si presenta ai suoi nuovi tifosi dell’Hellas Verona. L’ex rossoblù che ritrova Eusebio Di Francesco dichiara di aver sentito il bisogno di cambiare aria e di aver fatto la scelta giusta per il proseguimento della sua carriera. Ecco alcune dichiarazioni del Cholito in conferenza stampa.

UN AGGETTIVO PER GIOVANNI SIMEONE – «Garra, sacrificio. Questo è quello mi spinge ad andare avanti e a lottare su ogni pallone».

HELLAS VERONA – «Ho fatto la scelta giusta. Mi identifico molto con la squadra, con i suoi valori, con la voglia di lavorare e di lottare su ogni pallone. Bisogno di cambiare? Diciamo che cerco sempre di migliorarmi, sono fatto così. Sentivo che un cambio fosse la cosa giusta e quando ho ricevuto la chiamata del direttore ho capito subito cosa voleva ed era esattamente quello che volevo anche io. Mi è sempre piaciuta questa squadra».

DI FRANCESCO – «Il mister è molto contento del mio arrivo e della sua squadra. Mi ha detto che questa potrebbe essere una grande opportunità per me. Sono d’accordo con lui: è una squadra che corre, che attacca».

COSA RAPPRESENTA VERONA – «Per me Verona è una grande possibilità per crescere. Non so quello che succederà ma sono felice. Voglio crescere».

CAGLIARI: COSA NON HA FUNZIONATO – «A Cagliari abbiamo passato un anno molto difficile, sia con Di Francesco che con Semplici. Nei momenti di difficoltà abbiamo lottato e alla fine ne siamo usciti».

IL CHOLITO È PRONTO PER INIZIARE – «Io mi metto a disposizione già da ora, sarà il mister poi a decidere quando sarà il mio momento».

TRATTATIVA – «C’erano anche altre opportunità, oltre a questa. Ma quando il direttore mi ha chiamato ho capito che mi volevano fortemente. Apprezzo molto la chiamata di D’Amico, sapere che c’era Di Francesco, che mi sono sempre identificato in questa squadra, ha aiutato molto. Poi il mercato è strano, lo sapete: sono sempre stato chiaro con il direttore, gli ho sempre detto che volevo venire qua».