Tevez: «Dissi a Mancini che era un pazzo, ed avevo ragione»

Iscriviti
river-boca, tevez
© foto Flickr

Carlos Tevez rievoca un episodio legato ai tempi in cui giocava nel Manchester City: ecco le parole dell’attaccante argentino

Carlos Tevez, in un’intervista a Marca, racconta il famoso episodio ai tempi del Manchester City con Mancini.

TEVEZ – «Mi dispiace di quel brutto episodio, ma la verità è che avevo ragione. Il fatto era che giocavamo a Monaco e Mancini aveva scelto El Kun Aguero come unico attaccante. Stavamo perdendo 2-0 e Mancini mi ha detto di riscaldarmi. Ho pensato che sarei entrato a breve, ma non è andata così. Ho corso 35 minuti. E dopo ho corso altri 15′ nel secondo tempo. Insomma, ho corso per più di un’ora. Poi ho smesso. Lui mi ha detto di riscaldarmi di nuovo. Gli ho risposto di no, che era pazzo. Dopo la conferenza ha detto che non volevo giocare…».