Torino, pericolo svalutazione: Cairo rischia di perdere il suo tesoro

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Torino, incombe la minaccia svalutazione: il club granata rischia di vedere notevolmente ridimensionato il valore dei suoi singoli

Torino a un bivio dopo l’inizio di stagione che non soddisfa molti. Maturità definitiva o ridimensionamento? Come scrive La Stampa, il club di Urbano Cairo si è sempre distinto nello scovare e valorizzare i giovani per poi ottenere ottimi guadagni anche sul mercato. Adesso, il ‘gioco’ pare essersi bloccato e si rischia l’effetto boomerang. Dalla ‘fabbrica’ di Gian Piero Ventura (poi valsa sul mercato 160 milioni) le scorte stanno per esaurirsi: le ultime due cessioni eccellenti, in estate, sono state quelle di Zappacosta e Benassi. Gli ultimi 2-3 tesoretti in casa granata sono Belotti, Baselli e Barreca, ad inizio stagione valutati rispettivamente 100, 25 e 20 milioni.

La svalutazione non è solo un pericolo, ma è già realtà visto l’andamento dei granata in campionato (-4 punti rispetto alla scorsa stagione). il sito specializzato Transfermarkt ha già fissato una perdita di valore di 5,5 milioni, ma in concreto le perdite potrebbero essere ben più ingenti. Davanti, 4 partite che potrebbero essere decisive anche non solo per la classifica: Milan, Atalanta, Lazio e Napoli sono le prossime delicate sfide a cui è attesa la squadra di Mihajlovic. Nel nuovo corso pesano soprattutto i flop di Niang e Berenguer, equivalenti a 21 milioni relegati in panchina. Già domani, però, si può ripartire per dimostrare quello che il Torino vale davvero.