Turchia, ancora guai per Arda Turan: indagato per il fallito golpe del 2016

arda turan
© foto www.imagephotoagency.it

Per Arda Turan si prospetta una travagliata fine di carriera: dopo le accuse dei giorni scorsi è ora indagato per il golpe del 2016

Il 31enne centrocampista del Basaksehir Arda Turan, è salito nuovamente alla ribalta per l’ennesima volta nel giro di pochi giorni. Infatti, dopo le accuse di molestie sessuali, di lesioni e di possesso d’arma da fuoco non autorizzata in una discoteca di Istanbul, Arda Turan è stato indagato oggi per il fallito golpe turco del 2016. 

Per l’ex Atletico e Barcellona quindi, i guai sembrano non finire. E secondo quanto riportato dal quotidiano turco “Hurriyet”, la Procura di Istanbul avrebbe aperto un’inchiesta per i presunti contatti tra il calciatore turco e Fethullah Gulen, protagonista e autore del fallito colpo di Stato turco del 2016. Arda avrebbe offerto il proprio aiuto all’organizzazione di Gulen. Ma secondo le indiscrezioni non avrebbe agito da solo. Con lui sono infatti accusati anche gli ex interisti Emre Belozoglu e Okan Buruk, insieme a Bulent Korkmaz (attuale direttore tecnico del Bursaspor). 

Per Arda Turan sembra quindi sempre più vicina la fine della sua carriera nel mondo del calcio.