Connettiti con noi

Atalanta News

Atalanta, Gasperini: «Ronaldo straordinario, non credo alla loro crisi»

Pubblicato

su

gasperini var arbitri

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha analizzato la partita di domani con lo United in conferenza stampa

Conferenza stampa per Gian Piero Gasperini. Il tecnico ha analizzato la partita di domani Manchester United-Atalanta.

GARA – «Sicuramente è una partita, come con il City e con il Liverpool, da cui usciremo con un qualcosa in più. Le gare precedenti sono state durissime ma ci hanno portato risultati importanti. Quando ti confronti con squadre di Premier giochi contro il top. Il livello di difficoltà è altissimo».

ASSENZE – «C’è il vantaggio di non sbagliare la formazione. Sarà molto più semplice non sbagliare i cambi o i titolari».

MODIFICHE – «Chiaro che le nostre siano assenze importanti. Questo ci costringerà a degli adattamenti di formazione. Questo non significa che dobbiamo snaturarci per questa partita. Ciò che abbiamo fatto fin qui ci ha portato a giocare questo tipo di competizioni».

MODELLO ATALANTA – «Ho ricevuto tanti complimenti in questi anni. Anche Andreazzoli domenica, Fabio Capello poco fa… Sono i più graditi e i più belli quelli che arrivano da altri allenatori. Non è sempre facile portare avanti un’idea di calcio. Devo ringraziare i miei giocatori, sono loro che permettono a un visionario, come vengo definito da qualcuno, di realizzare dei risultati».

AVVERSARIO DIFFICILE – «Il livello di difficoltà è altissimo. In termini di passaggio del turno saranno due partite, quella di domani e il ritorno in casa, che non determineranno il risultato finale. Darà valore alla prestazione della squadra».

RONALDO – «Cristiano Ronaldo non lo devo presentare io, è un giocatore straordinario, ha una capacità realizzata importante. I numeri per lui parlano da soli, ha continuato a segnare anche a Manchester. Il valore della loro squadra è altissimo, si vede anche nelle partite perse. Sappiamo della difficoltà della partita, ma questo succede a certi livelli quando ti scontri con un tipo di squadra».

UNITED IN PREMIER – «Loro avranno una grande reazione visti i recenti risultati. Questa è un’altra competizione, a inizio anno è normale incappare in qualche risultato negativo. Ho visto anche contro il Leicester che ha fatto un ottimo primo tempo. Giochiamo contro una grande squadra, non penso che abbiano crisi o difficoltà per avere perso una partita».

CITY DUE ANNI FA – «Abbiamo fatto un percorso per cui abbiamo raggiunto la Champions sia l’anno scorso che anche quest’anno. Con il City è stata una dura lezione, abbiamo trovato le risorse per riconfermarci. Mancheranno cinque giocatori e questo mi dispiace. Abbiamo delle soluzioni, però sono sinceramente dispiaciuto».