Atalanta, Marino: “Juventus regina del mercato”

© foto www.imagephotoagency.it

Pierpaolo Marino ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Tuttosport. Il direttore generale dell’Atalanta ha incoronato la Juventus, unica squadra finora capace di incidere sul mercato, con una serie di acquisti importanti: “Le trattative sono state polarizzate a lungo dalle comproprietà. Un paio di queste, come Giovinco e Destro si riflettevano su molte altre situazioni nel classico effetto domino. Finora si è mossa soprattutto la Juve, la regina del mercato. Agnelli, Marotta e Paratici hanno lavorato in ottica Champions, acquisendo giocatori di caratura internazionale come Lucio, Asamoah e Isla. Poi c’è Giovinco, che è un discorso a parte: la ciliegina sulla torta. Io sto dalla parte di chi ritiene Giovinco un grande giocatore. Ne parlavo in questi termini anche 4-5 anni fa. E poi la partenza di Del Piero gli consentirà di avere quegli spazi che prima gli erano negati. Sorpreso da Lucio alla Juventus? Sì e torno a quanto ho detto prima. La Juve ha preso proprio un giocatore che per fisicità ed esperienza la rinforza in ottica Champions. La permanenza degli assi al Milan? No, non basta sicuramente. Soprattutto quando hai diversi interrogativi al tuo interno. Se il mercato si chiudesse in questo momento, la Juve sarebbe nella condizione di laurearsi campione d’Italia a 4-5 giornate dal termine. Marotta e Paratici in questo mercato controllano cento posizioni… Mi ricordano epopee precedenti, ma con più stile. La Vecchia Signora è davvero tornata. Gabbiadini alla Juventus? L’affare non è concluso, ma siamo sulla buona strada. I rapporti sono tali, che una soluzione si troverà. Scambio Peluso-Motta? Ora corriamo troppo… La Juve si è interessata a Peluso, ma è stata una toccata e fuga. Motta invece fa parte del pacchetto Gabbiadini insieme ad altri giocatori giovani. La Juve ne ha messi sul tavolo sei o sette.