Connettiti con noi

Azzurri

Ma davvero stiamo ancora parlando di Balotelli in Nazionale?

Pubblicato

su

Balotelli

C’è chi invoca la convocazione di Mario Balotelli in Nazionale dopo il flop degli attaccanti. Ma siamo seri?

L’Italia ha 60 milioni di allenatori: tutti padri della vittoria della Nazionale all’Europeo conquistata solo quattro-cinque mesi fa e tutti scesi dal carro alla prima difficoltà mostrata dalla nostra Nazionale. Qualcosa in questo lasso di tempo è andato storto, è evidente, ma era giusto esaltarsi dopo la vittoria all’Europeo (cavolo, è arrivata a 58 anni dall’ultima volta!) e non è giusto abbattersi troppo ora dopo il secondo posto nelle qualificazioni ai Mondiali. Bisogna avere equilibrio nei giudizi: questi ragazzi non erano fenomeni prima e non sono brocchi adesso. Lo stesso discorso vale per il commissario tecnico Roberto Mancini, capace di creare una vera e propria magia fino alla vittoria dell’Europeo. Ora forse va trovata una nuova formula magica. Ma senza Mario Balotelli!

Mario chi?

Addirittura qualcuno sta reclamando la convocazione di Mario Balotelli? Ma siamo seri? Quel Mario Balotelli che ha fatto fatica a giocare e a far gol in Serie B con il Monza? Quel Mario Balotelli che con il Brescia ha realizzato 5 gol in 19 presenze? Quel Mario che non va in doppia cifra in Italia dal 2013-2014 e in generale dalla doppia annata 2016-2017 e 2017-2018 con il Nizza? Lo stesso Mario Balotelli che non ha mai mantenuto le promesse e le premesse nel corso della sua già lunga carriera? Balotelli, insieme a Cassano, è uno dei più grandi rimpianti del calcio italiano e probabilmente tra qualche anno andrà su Twitch a sparare ca***te sui suoi ex compagni e sui suoi ex calciatori. Ha sprecato il suo talento, ha dimostrato nella sua carriera di essere un giocatore normalissimo. E ancora qualcuno lo incensa o lo rivorrebbe in Nazionale? Ma per favore, basta con i discorsi di Balotelli in Nazionale! Facciamo i seri!