Connettiti con noi

Benevento News

Benevento, Vigorito: «Per Gaich c’era tanta concorrenza, anche in Italia»

Pubblicato

su

Alla vigilia della gara con l’Inter, il presidente del Benevento Oreste Vigorito ha commentato l’acquisto dal CSKA Mosca di Adolfo Gaich

Il presidente del Benevento Oreste Vigorito ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport in cui ha anche svelato cosa ha permesso alla Streghe di chiudere l’acquito di Adolfo Gaich.

INTER – «L’Inter è stata una delle poche squadre che ci ha dato una lezione. Ci segnarono e noi non avevamo ancora capito che era cominciata la partita. Forse la vittoria con la Sampdoria ci illuse. Una volta capito che non eravamo diventati improvvisamente la Juventus, siamo riusciti a fermare i bianconeri e anche la Lazio, oltre a essere riusciti a battere la Fiorentina. Ci siamo tolti qualche soddisfazione».

GAICH – «In Argentina ha fatto bene, al Cska Mosca meno, ma con un insegnante come Inzaghi riuscirà ad ambientarsi in un campionato difficile come il nostro. Le doti fisiche sono evidenti, su quelle tecniche garantiscono diesse e allenatore. Trattativa di diversi mesi, condotta sott’acqua in mezzo a concorrenza varia, belga, spagnola e italiana. C’è ancora qualche procedura da completare. Speriamo di schierarlo il 7 febbraio contro la Sampdoria. L’abbiamo spuntata grazie alla credibilità del progetto che prevede di portare stabilmente il Benevento a metà classifica. Poi la notorietà di Inzaghi non guasta».

Advertisement