Juve-Real, i social non dimenticano: «Buffon, riecco Zidane» – VIDEO e FOTO

Buffon vs. Zidane: Juventus-Real Madrid come Italia-Francia 2006. 11 anni dopo il portiere bianconero affronta il francese, ora allenatore, in una finale: i social non dimenticano. Video e foto

La finale di Champions League 2017 sarà Juventus-Real Madrid: adesso è ufficiale (qui tutte le info sulla finale: Finale Champions League 2017: info voli e biglietti). Il prossimo 3 giugno 2017 a Cardiff, in Galles, i bianconeri sfideranno le “Merengues” per la conquista del trofeo e già questo basterebbe a far alzare la tensione. Non è certo tutto però, perché sono tanti i motivi di interesse della sfida tra Juve e Real: dai precedenti (l’ultimo in finale non favorevole ai bianconeri, c’è da dirlo) che hanno spesso visto alterne fortune, passando per gli ex, passati e presenti, della partita. Uno di questi è l’allenatore dei “Blancos” Zinedine Zidane, che ha vestito la maglia della Juventus tra il 1996 ed il 2001, prima di passare appunto al Real per la cifra monstre di 150 miliardi di lire: con quei soldi i bianconeri riuscirono a costruire lo zoccolo duro di una squadra vincente entro i confini nazionali per molto tempo, acquistando prodigi come Pavel Nedved e Gianluigi Buffon. Proprio il portiere, attuale capitano della Juve, che dunque non è mai stato compagno di squadra di Zidane, affronta nuovamente il francese in finale dopo undici anni dall’ultima volta. Molti tifosi ieri, dopo la qualificazioni del Real Madrid alla finale a spese dell’Atletico Madrid, non hanno potuto fare a meno di ricordarlo.

Buffon vs. Zidane 11 anni dopo: le reazioni social – VIDEO e FOTO

L’ultima volta che Buffon e Zidane si sono affrontati in una finale era infatti il 2006, Mondiale di Germania: l’ex bianconero, allora ancora calciatore (all’ultima partita ufficiale in carriera), con la sua Francia sfidava l’Italia nella partita delle partite. Contro Zidane aveva tanti ex compagni di squadra e, soprattutto, in panchina il suo ex allenatore Marcello Lippi, allora commissario tecnico azzurro. Per lui le cose si misero subito alla grande: al settimo minuto del primo tempo, su rigore, Zidane portava avanti la Francia beffando Buffon con una sorta di cucchiaio morbido che rimbalzava al di sotto della traversa prima di infilarsi in rete. Dopo il pareggio di Marco Materazzi, ai tempi supplementari, ecco però l’episodio che cambiò le sorti di un’intera generazione: provocato proprio da Materazzi, Zidane perse letteralmente la ragione rifilandogli la celeberrima testata passata alla storia come uno degli eventi più emblematici della storia del calcio. Dai susseguenti calci di rigore fu Buffon ad uscirne vincitore, mentre Zidane sconsolato era ormai già vincitore: da allora al portiere juventino manca solo la Champions League per coronare una carriera leggendaria. Il web non dimentica.