Cassata, esordio in A ed espulsione: i 3 minuti “folli” dell’ex juventino – VIDEO

cassata ascoli calciomercato atalanta
© foto www.imagephotoagency.it

Francesco Cassata la partita tra Spal e Sassuolo se la ricorderà a lungo per più di un motivo

Il classe 1997, Francesco Cassata, è uno dei talenti più promettenti del panorama italiano. Cresciuto prima nell’academy dell’Empoli e poi in quella della Juventus, è alla sua seconda esperienza tra i professionisti. Dopo l’annata in prestito all’Ascoli, club molto legato a quello piemontese, è sbarcato a Reggio Emilia a titolo definitivo, per 7 milioni di euro. Oggi, in occasione di Spal-Sassuolo ha esordito in massima serie ed è stato subito espulso.

Cassata nasce esterno alto, ma è stato portato, negli anni, più verso il centro del campo, vista la sua attitudine in fase di intercettazione che, però, in alcuni casi si caratterizza per la troppa irruenza. Come in questo caso: siamo al minuto 44 quando Cassata entra in scivolata su Lazzari, intervento a forbice che gli vale il primo cartellino rosso in Serie A. Accade tutto in 3 minuti di gioco, dal momento dell’esordio a quello in cui lascia il campo per espulsione diretta. Intervento figlio della voglia di difendere lo 0-1, ma soprattutto della voglia di mettersi in mostra e guadagnarsi più spazio nel Sassuolo di Christian Bucchi. Cassata come Bonucci: è la giornata dei rossi in Serie A.