Connettiti con noi

Azzurri

Chiesa fa il botto, che balzo Pessina e Locatelli: la top 5 degli Azzurri che hanno accresciuto il loro valore dopo Euro 2020

Pubblicato

su

La vittoria dell’Europeo da parte dell’Italia ha fatto accrescere il valore di mercato di quasi tutti gli Azzurri protagonisti di questa impresa: la top 5

L’Italia è campione d’Europa e ci vorrà ancora molto tempo prima che ci stancheremo di dirlo. Un’impresa che mancava dal ’68 e che ha visto la sua realizzazione grazie a un gruppo di 26 calciatori straordinari guidati da un condottiero perfetto come il c.t. Roberto Mancini. Tutti gli Azzurri sono stati protagonisti quasi allo stesso modo di questo successo di portata storica e tanti hanno visto accrescere il loro valore di mercato, alcuni in maniera esponenziale. Non bisogna spremersi tanto le meningi per passare al botto fatto da talenti come Federico Chiesa, freccia infermabile della Nazionale, o Manuel Locatelli, star azzurra principalmente nella fase a gironi. Nella top 5, prendendo in considerazione anche le quotazioni di Transfermakt, ci sono loro due e altri tre eroi della spedizione europea.

VALORE ALLE STELLE – Il botto lo ha fatto sicuramente Federico Chiesa. Due gol decisivi, grandi giocate e un carattere da veterano che hanno fatto già drizzare le orecchie al Bayern Monaco. A inizio Europeo l’esterno della Juventus valeva circa 60 milioni, mentre ora il suo cartellino è schizzato a ben oltre 90 se non 1oo milioni di euro. Balzo importante anche per Matteo Pessina. Grazie ai due gol contro Galles Austria, il centrocampista dell’Atalanta ha raddoppiato la sua quotazione passando dai 20 milioni iniziali ai 40 post trionfo. Si sfrega le mani il Sassuolo che con i suoi Locatelli Berardi può ben gioire per quanto fatto vedere in giro per l’Europa. Il centrocampista, che piace tanto alla Juventus, valeva tra i 35 e i 40 milioni ma adesso i neroverdi potrebbero addirittura chiedere 60 milioni di euro per lasciarlo partire. Stesso discorso vale per l’ala mancina, autore di uno dei rigori in finale contro l’Inghilterra, che passa da 35 a circa 50 milioni. Aumenta anche il valore di Jorginho, la grande stella di questa Italia che adesso punta con decisione al Pallone d’oro. L’italo-brasiliano partiva da una quotazione di 40 milioni, frutto anche della vittoria della Champions League, e ora fa registrare un +20 che lo fa volare a 60 milioni. Gli Azzurri hanno fatto innamorare tutti, e adesso bisognerà pagarli a peso d’oro per strapparli alle rispettive squadre.