Daniel Bessa, ecco chi è il cervello di centrocampo del Verona

daniel bessa verona
© foto www.imagephotoagency.it

Caratteristiche tecniche, cartellino, clausole, contratto, stipendio, procuratore, social, fidanzata e tanto altro: ecco chi è Daniel Bessa, la mezzala italo-brasiliana che ha conquistato Pecchia e l’Hellas Verona

Daniel Sartori Bessa è un centrocampista del Verona che, dopo un lunghissimo girovagare, pare aver trovato la sua dimensione. Ora è una talentuosa mezzala che funge anche da regista di centrocampo, un vero e proprio cervello nell’undici di Fabio Pecchia che lotta per salvarsi in Serie A. Eppure non è sempre stato così facile come adesso, Bessa ha dovuto faticare molto nelle ultime stagioni per imporsi. Nato a San Paolo (Brasile) il 14 gennaio 1993 e cresciuto tra Coritiba e Atletico Paranaense, a quindici anni è stato preso dall’Inter e in nerazzurro ha fatto le giovanili vincendo le NextGen Series e lo Scudetto. veniva considerato un astro nascente e rischiò seriamente di perdersi in giro per l’Europa: i prestiti a Olhanense, Sparta Rotterdam e Vicenza non lo aiutarono, mentre nel 2014-15 fu decisivo il passaggio al Bologna. Sotto le Torri ha iniziato a giocare con continuità e lo stesso ha fatto l’anno successivo al Como, poi nel 2016 l’Inter lo ha dato al Verona ed è iniziata la sua vera carriera.

Caratteristiche tecniche e ruolo

Agli esordi, Daniel Bessa veniva considerato un trequartista dal roseo avvenire. I vari prestiti e la maturazione tattica lo hanno portato prima a giocare come ala destra e poi a trovare la sua collocazione perfetta: l’italo-brasiliano è una mezzala. Ha una discreta tecnica e sa calciare con entrambi i piedi, anche se predilige il destro. Non è un centometrista ma ha i giusti tempi di inserimento, lo ha dimostrato in occasione del primo gol in Serie A, segnato contro il Milan. In più, Fabio Pecchia sa che il suo carattere da leader lo può portare lontano, non a caso per otto volte è stato capitano del Verona in stagione.

Cartellino e clausole di Daniel Bessa col Verona

Il cartellino di Daniel Bessa appartiene tutto all’Hellas Verona, che lo ha riscattato per 1,2 milioni di euro lo scorso gennaio. Il giocatore era in prestito dall’Inter, ma una clausola prevedeva il riscatto obbligatorio alla diciottesima presenza col Verona. Nel contratto con i gialloblu è presente anche una clausola di rescissione piuttosto alta: chi vuole il centrocampista, deve sborsare quindici milioni di euro.

Contratto e stipendio di Daniel Bessa

Il Verona non è un club spendaccione, per usare un eufemismo. Bessa è tra i giocatori più pagati, ma il suo ingaggio rimane tra i più bassi della Serie A dato che guadagna 400mila euro l’anno e ha firmato il rinnovo di recente. Ha un contratto fino al giugno del 2021, ma le ultime voci di calciomercato potrebbero portarlo altrove. Il più pagato del Verona è, a quota due milioni di euro, Giampaolo Pazzini.

Il procuratore del centrocampista dell’Hellas

Il procuratore di Daniel Bessa è uno dei nomi storici del calcio italiano. Si tratta di Giovanni Branchini, agente di calciatori da generazioni (Albertini e Donadoni erano suoi) e anche mediatore di mercato richiesto in tutto il mondo (Ronaldo e Kroos dovrebbero suonarvi familiari). Segue Bessa da molto tempo, fin dai suoi esordi nella Primavera dell’Inter, e in estate è stato a un passo dal portarlo alla Fiorentina. Poi non se ne è fatto di nulla, ma Branchini è spesso garanzia di successo.

Daniel Bessa al Fantacalcio

Prendere Daniel Bessa al Fantacalcio è un rischio, ma un rischio calcolato. Se lo avete comprato per fargli fare il titolare è un vero e proprio azzardo, ma come riserva va benissimo. In Serie B ha ricevuto voti alti e spesso è andato a segno, quindi averlo a centrocampo in panchina o in tribuna è utile. Bessa è il tipico giocatore da schierare nella partite più “abbordabili”, che magari dà qualche soddisfazione.

Infortunio Daniel Bessa: il report completo

Nella sua carriera Daniel Bessa ha subito qualche infortunio, non tantissimi ma comunque importanti. Di sicuro il più brutto è quello del 2011, quando ancora era all’Inter nella Primavera. Si ruppe il legamento del crociato e rimase fuori per sei mesi. Da quel momento ha subito solo contrattempi non gravi, l’ultimo in ordine cronologico è un trauma contusivo al ginocchio destro nella sfida con la Sampdoria nel 2017-18. In questo caso è rimasto ai box venti giorni.

Raphaela Ozorio, la compagna di Daniel Bessa

Daniel Bessa non ama molto esporre la sua vita privata, della quale non si sa moltissimo. Ha una compagna che si chiama Raphaela Ozorio e che segue spesso le sue partite. Brasiliana come lui, non lavora a contatto con il calcio ma interessi diametralmente opposti: ha studiato architettura e lavora proprio come aspirante architetto. Le loro foto assieme, non moltissime invero, sono soprattutto su Instagram. Raphaela e Daniel sono fidanzati fin dai tempi in cui lui militava nell’Inter.

Il numero di maglia di Daniel Bessa

Ecco il report completo dei numeri di maglia indossati da Daniel Bessa nella sua carriera spagnola, inglese e italiana.

      • Stagione 2012-2013 – Inter/Vicenza – 82/13
      • Stagione 2013-2014 – Olhanense/Sparta Rotterdam – 8/10
      • Stagione 2014-2015 – Bologna – 23
      • Stagione 2015-2016 – Como – 3
      • Stagione 2016-2017 – Hellas Verona – 24
      • Stagione 2017-2018 – Hellas Verona – 24

Daniel Bessa su Facebook, Instagram, Twitter e Youtube

Daniel Bessa ha profili ufficiali sia su Facebook che su Instagram, mentre il suo account Twitter è fermo al 2012. Il profilo Instagram svaria dal calcio giocato alla vita privata, ma non è pubblico. Su Facebook invece sta iniziando a ingranare, la pagina sta avendo via via sempre più fama anche grazie alla famosa spunta blu. Molti invece sono i video tributo su Youtube: non ha un canale ufficiale, ma condivide spesso su Facebook i video delle partite appena giocate.

Daniel Bessa a Fifa 18

Il valore di Daniel Bessa a Fifa 18 è di 73. Il centrocampista offensivo del Verona spicca nei valori che riguardano i passaggi (74) e il dribbling (76).