Delio Rossi: “Ecco le linee guida del nuovo calcio”

© foto www.imagephotoagency.it

Delio Rossi, intervistato da La Repubblica, ha proposto alcune possibili linee guida per risolvere i problemi del calcio italiano, idee legate alle strutture ed al calcio giovanile: “Tre direttrici. Innanzitutto bisognerebbe dotare ogni società  delle proprie strutture. Il Palermo ad esempio non ha un centro sportivo di sua proprietà  e la stessa cosa vale per decine di società  italiane. à? impossibile pensare di far crescere un settore giovanile senza avere i campi dove allenare i ragazzi” ha detto Rossi, per poi proseguire col secondo punto: “Gli istruttori. Molti di loro hanno un doppio lavoro perchè non vengono pagati adeguatamente. Dovrebbero specializzarsi e lavorare 24 ore al giorno solo con i giovani, senza pensare al salto di categoria. Ma non è possibile se al mattino devono andare a lavorare in banca, al catasto o altrove”. Questa invece l’ultima parte del ragionamento di Rossi: “Rivoluzionerei i campionati giovanili e creerei le squadre B con un loro torneo come già  accade in Spagna o in Inghilterra. Eliminerei il campionato Primavera, che così è un ibrido senza senso”.