Draxler ricorda: «Mancato trasferimento alla Juve? Purtroppo nel calcio non si decide da soli»

© foto www.imagephotoagency.it

Julian Draxler torna sul suo mancato trasferimento alla Juventus nell’estate del 2015, quando ancora giocava nello Schalke 04

Nell’estate 2015 Julian Draxler fu ad un passo dalla Juve. Il forte centrocampista tedesco giocava nello Schalke 04 e Marotta era vicinissimo a chiudere l’affare che poi naufragò. Draxler, in un’intervista a Goal.com, spiega cosa ha provato in quell’estate.

JUVE – «In quel periodo si parlò di un trasferimento alla Juventus. Il problema è che il calcio è business e le decisioni non si prendono da soli. Perché un’operazione vada in porto si devono trovare accordi sulle commissioni e su tutte le questioni contrattuali. Serve che ogni cosa vada bene e sfortunatamente la cosa non è accaduta nel caso della Juve».

FUTURO – «Mi sento a casa al PSG, ho un contratto fino al 2021 e potrei anche prolungarlo. So di non avere qui lo stesso ruolo che avevo allo Schalke o al Wolfsburg, ma so anche di avere le qualità per poter aiutare la squadra. Certo vorrei avere ancora maggiori responsabilità e non dovermi chiedere se giocherò o meno le partite più importanti, ma devo essere realista e per essere un titolare inamovibile di una squadra come il PSG devi essere tra i primi cinque, sei, sette giocatori al mondo»