Dybala svela: «Sampaoli? Non mi salutava neanche»

dybala argentina
© foto Wikimedia Commons

Paulo Dybala ha svelato alcuni retroscena riguardo la gestione dell’Argentina sotto Jorge Sampaoli. Le parole della Joya

La delusione per la Copa America sfumata è ancora palpabile, che unita alla tristezza per il percorso mondiale dell’Argentina un anno fa al Mondiale fa sprofondare in uno stato di depressione l’intero paese. Paulo Dybala, ai microfoni di Fox Sport, ha parlato dell’ultimo ct argentino prima di Scaloni: quel Jorge Sampaoli mai piaciuto ne ai giocatori ne ai tifosi.

SAMPAOLI – «Ci avevo parlato quando era venuto a Torino prima del Mondiale, ma in Russia non c’è stata nessuna comunicazione tra me e lui. Non è mai venuto da me, non mi ha detto mai niente. Non ho più parlato con lui»

RAPPORTO – «Sampaoli non mi salutava neanche.È raro che l’allenatore non saluti mai un giocatore anche solo per chiedergli come sta. Non mi era mai successo prima. Non volevo avvicinarmi, non è stato facile nemmeno per lui. Penso che ci fosse una distanza. Ho ripensato che fosse successo qualcosa e alle mie dichiarazioni precedenti. Tutto è finito com’è cominciato e sono tornato a casa»