Connettiti con noi

Inter News

Dzeko Inter, ufficialità in ritardo a causa di una mensilità con la Roma: i dettagli

Pubblicato

su

Dzeko attende ancora l’ufficialità: il bosniaco non ci sarà a Monza per l’amichevole contro la Dinamo Kiev

Edin Dzeko non è ancora ufficialmente un nuovo giocatore dell’Inter. Nonostante le visite mediche, la cena di squadra, le prime corse ad Appiano Gentile e le foto con tanto di sciarpa con gli ultras della Curva Nord, il bosniaco resta in attesa di diventare a tutti gli effetti una nuova risorsa di Inzaghi.

Dietro il ritardo dell’ufficialità ci sarebbe una mensilità arretrata che balla ancora con la Roma e che crea uno stallo inatteso. Dzeko, infatti, avanza dei pagamenti relativi al mese di luglio, poco meno di 400 mila euro, e non ha intenzione di rinunciarvi. La Roma, dal canto suo, sente di aver fatto un bel gesto, rinunciando a chiedere un indennizzo all’Inter per permettere a Dzeko di scegliere la destinazione. A questo punto, però, dall’altro lato della barricata, anche Tiago Pinto è integerrimo: il d.s. portoghese chiede un gesto di responsabilità del giocatore, anche come forma di riconoscenza per il club che lo ha coccolato per sei stagioni.

In una posizione defilata c’è poi una osservatrice, non proprio neutrale, che inizia a spazientirsi: l’Inter, non direttamente coinvolta nella polemica tra i vecchi innamorati, subisce la situazione. Inzaghi non può certo essere contento anche perché è il più penalizzato: avrebbe voluto allenare il nuovo 9 e, invece, si è dovuto limitare ad osservarlo nella prima seduta individuale. Dzeko ha potuto svolgerla solo ieri col permesso dell’ex club. Ma ancor di più al tecnico pesa non schierarlo a Monza contro avversari fisicati. In cuor suo, Inzaghi conserva la speranza di potergli concedere almeno qualche minuto con la Dinamo, ma per farlo servirebbe un’intesa in extremis stamattina tra parti distanti e barricate nelle loro posizioni. Tuttavia lo stallo non andrà per le lunghe e Dzeko, sabato prossimo, sarà titolare contro il Genoa.