-->
Connettiti con noi

Hanno Detto

Esposito: «Futuro? Sogno il ritorno all’Inter»

Pubblicato

su

Il giovane attaccante dell’Inter, in prestito al Basilea, Sebastiano Esposito, ha parlato così della sua nuova esperienza

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, il giovane attaccante di proprietà dell’Inter, in prestito al Basilea, Sebastiano Esposito, ha parlato della sua nuova esperienza e del suo futuro:

INIZIO DI STAGIONE – «L’inizio è stato positivo, senza dubbio, ma mi sono sempre impegnato per questo. Qui ho subito sentito fiducia. Se c’è quella, si rende ovunque. Qui gioco, ho ottimi compagni e mi diverto. Tutto il resto arriva di conseguenza».

GOL – «Non so se segno di più, però partendo da lontano ho una maggiore visione dell’azione, ho più opzioni. Il gol resta un mestiere da attaccanti, però in questa posizione riesco comunque ad avere e a creare tante occasioni. Con Arthur, ad esempio, ho un gran feeling».

ATTACCO INTER – «Lukaku è un grande campione, ma a livello numerico l’Inter si è rinforzata. Anche Dimarco è stato un grande acquisto. L’anno scorso l’Inter ha dominato dimostrando di avere l’attacco più forte, questo è un altro anno e sarà più difficile confermarsi. Ma sono più completi, possono pensare di lottare anche in Champions. Senza dubbio c’è più abbondanza, Inzaghi ha praticamente due squadre. Lautaro è fortissimo e non è un caso che sia anche titolare nell’Argentina. Oltre tutto, ha ancora un potenziale enorme e può diventare ancora più forte. Mi piace tantissimo anche Alexis (Sanchez), nessuno è come lui nell’uno contro uno. Diciamo che all’Inter avevo dei discreti modelli da cui imparare. A questi si sono aggiunti Dzeko e Correa, due che tecnicamente non si discutono. Senza contare il feeling tra Lautaro e il Tucu alimentato nella Seleccion».

OBIETTIVI – «Il mio sogno è tornare, non è un mistero, ma ci sono un riscatto e un contro-riscatto. Per il momento sono a Basilea e se vorranno tenermi sarò felice. Ma è risaputo che il mio sogno sia giocare a San Siro con la maglia nerazzurra. L’ultima parola, in ogni caso, spetterà all’Inter».

LEGGI LE DICHIARAZIONI COMPLETE SU INTERNEWS24