Connettiti con noi

Azzurri

Globe Soccer Awards, Capello: «Mancini ha creato un’Italia con mentalità. Per lo scudetto…»

Pubblicato

su

Capello
Ascolta la versione audio dell'articolo

Fabio Capello, prima dell’inizio dei Globe Soccer Awards, è stato intervistato da Sky Sport su vari tempi: le sue dichiarazioni

Fabio Capello, ai microfoni di Sky Sport, ha parlato prima dei Globe Soccer Awards.

MANCINI – «Io direi che in questo momento, per quello che ha fatto, è quasi un miracolo. Quando è partito nessuno ci credeva, Mancini ha creato un’Italia con gioco e mentalità. Credo debba essere premiato lui come tecnico».

CHIELLINI, BONUCCI E DONNARUMMA – «Per forza ci deve essere tanta Italia, vincere l’Europeo è un miracolo di allenatore e giocatori. Andremo agli spareggi per i rigori non segnati, ma è giusto premiare chi li ha segnati in precedenza. Donnarumma? Io facevo parte della commissione che sceglieva il miglior giocatore durante gli Europei. Un premio strameritato».

ATTACCANTI – «Pallone d’Oro? Lewandowski lo meritava lo scorso anno, Messi non lo avrebbe dovuto vincere anche se sono suo fan. Se vincerà questo premio spero possa essere competitivo come quest’anno».

INTER«Si sono mossi molto bene sul mercato, con Juve e Napoli era la mia favorita per lo scudetto. Stesso portiere, stessa difesa, stesso centrocampo. È stato migliorato il gruppo con giocatori di qualità, tra cui Calhanoglu che ha rimpiazzato Eriksen. Non era difficile pensare potesse essere ancora competitiva. Ha preso un allenatore intelligente che non ha rotto il lavoro del precedente. Mancando Hakimi e Lukaku credo sia una rivincita per lui».

CONVOCATI ITALIA – «Ci sono dei giovani che stanno crescendo, sono sempre quelli. Bisogna vedere l’impatto con la maglia azzurra. Non saprei dare consigli, ma ho letto l’intervista di Mancini. Fare dei nomi, come Paolo Rossi dei vecchi tempi… Magari capitasse ancora!».