Connettiti con noi

Fiorentina News

Fiorentina, Rosati: «So qual è il mio ruolo qui. Contratto? Scade a giugno…»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Antonio Rosati, terzo portiere della Fiorentina, è tornato a parlare del successo di ieri dei viola sul Benevento

Ai canali ufficiali della Fiorentina, Antonio Rosati è tornato a parlare della vittoria sul Benevento.

PARTITA – «Sono stati tre giorni abbastanza tesi. Non giocavo da un po’, ho fatto l’ultima partita ad agosto 2020 però era una partita diversa, senza pubblico né obiettivi. Ieri invece era una partita importante e c’era un po’ di tensione, però alla fine è andata molto bene. Prima della partita Pietro (Terracciano) mi ha dato dei consigli e mi è stato vicino. Di solito è il ruolo che ho io, quello di motivare e dare consigli. Io cerco di prendere spunto da lui, da Dragowski e da Cerofolini, anche perché sono convinto che a trentotto anni si possa ancora migliorare. l portiere con il gioco di mister Italiano è sempre partecipe anche nell’azione; da una parte è un bene per uno come me che non giocava con molto e così sono stato subito coinvolto con la squadra. Io sono felice se vince la squadra, a prescindere da chi va in campo. So qual è il mio ruolo in questa fase della carriera e cerco di aiutare tutti, soprattutto i giovani ed il gruppo dei portieri».

CONTRATTO – «Io vado in scadenza a giugno, se vogliamo mandare un messaggio ai dirigenti…. Scherzi a parte, ne ho parlato con mister Porracchio e stamani scherzavamo anche su questo. È un vero piacere lavorare con lui e col gruppo che abbiamo formato».

FUTURO – «Se dovessi scegliere un ruolo mi piacerebbe fare il preparatore dei portieri. Ho preso anche il patentino Uefa B come allenatore. Qualche base per il futuro la sto mettendo, spero di rimanere nel mondo del calcio. Ma in questo momento non ci penso molto a cosa verrà dopo».