Connettiti con noi

News

Funerali Paolo Rossi: la messa è finita, i compagni del Mondiale ’82 portano la bara – FOTO

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

A Vicenza in mattinata i funerali di Paolo Rossi, scomparso il 9 dicembre a 64 anni a causa di una malattia. Il racconto dell’ultimo saluto

Vicenza, l’Italia e il mondo intero salutano Paolo Rossi. L’ex attaccante, campione della Juve e vincitore del Mondiale 1982 con la maglia della Nazionale azzurra, sarà salutato per l’ultima volta proprio nella città in cui è diventato grande calcisticamente. Alle ore 10.30 i funerali di Pablito: tanti tifosi e tanti personaggi del mondo calcistico presenti per dare l’ultimo saluto al campione che ha fatto sognare l’Italia.


11:44 – All’uscita dal Duomo, il feretro di Paolo Rossi è stato accolto da un lungo applauso e dai cori dei tifosi del Vicenza.

11:39 – Termina la funzione. Come all’ingresso, la bara di Paolo Rossi è accompagnata fuori dal Duomo dai suoi compagni della Nazionale Campione del Mondo ai Mondiali del 1982

11:32 – Un momento decisamente toccante della cerimonia con la moglie Federica e le figlie che si inginocchiate accanto alla bara di Paolo Rossi per salutarlo un’ultima volta.

11:09 – Sulla bara di Paolo Rossi c’è una maglia della Nazionale. A posizionarla è stato il presidente della FIGC Gabriele Gravina.

10:57 – Nel corso della sua omelia, il parroco di Vicenza griffa una delle descrizioni più belle di Rossi: «La sua grandezza è stata quella di essere un fuoriclasse, non un personaggio».

10:40 – Comincia la funzione religiosa. La commozione è leggibile sul volto dei circa 300 presenti.

10:39 – Prende la parola Antonio Cabrini legge un messaggio toccante: «Ciao Paolo, non sei più tra noi. Ho perso un amico, un fratello. Le emozioni che abbiamo condiviso hanno stravolto la nostra vita, abbiamo combattuto, vinto e a volte perso. Insieme abbiamo conosciuto il significato vero di un gruppo, il nostro gruppo. Non credevo che ti saresti allontanato cosi presto, ti vedo ancora scartare una caramella e metterla in bocca, con la tua velocità. Mi manchi, mi mancano le tue parole, le tue battute, i tuoi scherzi, le tue improvvisate e il tuo sorriso. Quelli come te rendono bella l’amicizia. Grazie, perché se sono quello che sono lo devo anche al tuo meraviglioso amico che sei stato. Ciao Paolo, sarai sempre dentro di me».

10:35 – Anche Roberto Baggio è presente alla funzione. Insieme a lui tanti ex compagni di squadra ed avversari di Paolo Rossi

10:27 – La cerimonia si apre con un messaggio da parte di Fabio Guadagnini: «Ti saresti scusato perché ci hai fatto perdere del tempo per venire qui a salutarti ma ci avresti ringraziato per i tanti attestati di stima che hanno circondato te e la tua famiglia».

10:18 – Il feretro di Paolo Rossi è arrivato presso il Duomi di Santa Maria Annunciata di Vicenza. A portare la bara alcuni dei giocatori della Nazionale che vinse il Mondiale del 1982

10:13 – Anche Paolo Maldini è presente ai funerali di Paolo Rossi. Le sue parole: «Paolo è stato tante cose. È stato un compagno nel 1985, spesso mi ha accompagnato a casa e mi ha dato tanti consigli. Rimane dentro questa sua leggerezza, un super campione ma una persona assolutamente normale. Ho avuto la fortuna di avere tanti esempi positivi, anche lui lo è stato».

10:02 – Il ricordo di Spillo Altobelli: «Noi abbiamo una chat dove ci sentiamo tutti i giorni. Parliamo e discutiamo. Era da un po’ che non lo sentivamo e ho scritto qualcosa per farlo intervenire ma nemmeno in quel caso rispose. E’ in quel momento che abbiamo avuto conferma della notizia della malattia. Avevamo sentito voci e speravamo che non fossero vere. La moglie ci ha raccontato dei suoi ultimi momenti. Ci ha detto che gli ha stretto la mano e la invidio perché volevo essere lì con lei».

9:57 – Fulvio Collovati ha parlato ai microfoni di Sky Sport ricordando Paolo Rossi nel giorno dei suoi funerali. Le sue parole: «Io penso di essere stato il primo quando alle 3 Federica (la moglie) ci ha mandato il messaggio, ufficializzando la notizia. Ci ha scritto “Mi raccomando non dimenticalo”. Ma come facciamo a dimenticarlo? Io gli devo molto perché sono Campione del Mondo grazie a lui».

09.15 – Come rivela Sky Sport, ci saranno tanti ex compagni. A portare il feretro nel Duomo di Vicenza saranno gli ex azzurri che con lui hanno vinto il Mondiale 1982. Antonio Cabrini dovrebbe tenere un discorso.

Advertisement