Connettiti con noi

Napoli News

Gattuso alza il muro contro l’Atalanta: piovono critiche, ma il fine può giustificare i mezzi

Pubblicato

su

Gattuso

Gattuso sceglie di chiudersi contro l’Atalanta e di giocarsi a Bergamo l’accesso in finale di Coppa Italia

All’annuncio delle formazioni ufficiali qualcuno, in ambiente Napoli, avrà storto la bocca. Un 3-4-3 che al Maradona aveva visto la luce solamente nei minuti finali del match di domenica scorsa contro il Parma. E con l’Atalanta, nella semifinale di andata di Coppa Italia, Gennaro Gattuso decide di riproporre l’assetto tattico chiudendo ermeticamente il suo Napoli con tre centraloni come Maksimovic, Manolas Koulibaly e una difesa che in fase di possesso diventa a cinque con l’arretramento di Di Lorenzo Hysaj. Una scelta che porta gli azzurri a giocare 90′ sulla difensiva, a ribattere colpo su colpo agli attacchi furenti dell’Atalanta. I nerazzurri sfondano in almeno tre occasioni, ma quando lo fanno si trovano davanti un altro muro; quello eretto da David Ospina.

CRITICHE INGIUSTE? – Il Napoli non gioca, o meglio gioca solamente in fase difensiva. Un atteggiamento che all’ombra del Vesuvio non si vedeva da tempo, con una squadra che ha abituato negli anni a esprimere sempre un spiccato gioco offensivo. E così i numeri dicono che gli azzurri hanno toccato solamente 6 palloni in area atalantina, una miseria per chi si aspettava una partita scoppiettante. Su Gattuso piovono critiche per la scelta troppo difensiva, per l’intenzione, probabilmente non proprio voluta, di non attaccare mai giocando contro tre centrali fisici ma veloci con tre punte leggere quali Insigne, Lozano Politano. Critiche forse ingiuste, considerando che il tecnico azzurro riesce nell’intento di non far segnare l’Atalanta e di non subire quel gol in trasferta che in ottica passaggio del turno spesso risulta un macigno. Il Napoli così tiene la porta inviolata per la seconda partita consecutiva, evento che non si verificava dal novembre 2020, e si giocherà l’accesso in finale a Bergamo la settimana prossima. Gattuso alza il muro, Ospina lo difende. Il fine giustificherà i mezzi? Lo sapremo tra sette giorni, quando conosceremo il nome delle due finaliste di Coppa Italia.

Advertisement