Connettiti con noi

Genoa News

Genoa, Shevchenko: «Costruiamo il nostro futuro. Atalanta? Daremo battaglia»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Andriy Shevchenko, allenatore del Genoa, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro l’Atalanta

Andriy Shevchenko, allenatore del Genoa, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro l’Atalanta. Le sue dichiarazioni.

ATALANTA – «Lo spirito sarà sempre quello giusto, di dare battaglia. Giochiamo contro una delle squadre più forti, contro una società che negli ultimi anni ha fatto benissimo. Un club che sta facendo molto bene ed è solido. E giocheremo contro un grande allenatore. Ho già detto, dopo la partita, che appena abbiamo un po’ di difficoltà la squadra perde fiducia. La gara è stata iniziata bene con la Lazio, è stata anche controllata, ma alla prima difficoltà la squadra ha perso fiducia. L’atteggiamento sarà di vincere ogni duello in campo: da qui dobbiamo cominciare, vincendo piccoli duelli e dare il massimo. Da qui si costruisce il nostro futuro. La classifica in questo momento, per noi, non la vedo così male. Siamo tutti attaccati. Dopo la sosta inizia il girone di ritorno e dobbiamo essere pronti, cercando di chiudere quest’anno provando a fare il massimo delle nostre possibilità».

DEBOLEZZA MENTALE – «Sicuramente dopo la partita sei amareggiato, ma dobbiamo guardare avanti. Dobbiamo pensare prima delle partite come possiamo prepararle, con quale spirito, con quale atteggiamento entrare in campo. Così ogni partita, anche se giochiamo contro avversari più forti. Abbiamo fatto 4/5 partite una dietro l’altra contro avversari che lottano per vincere lo scudetto. La nostra lotta è quella per rimanere in Serie A. Questa è la nostra Champions League e dobbiamo giocare bene le partite contro i diretti avversari. Se giochi contro squadre più forti di te e puoi metterle in difficoltà, a livello individuale devi dare qualcosa di più, anche sul piano fisico: un po’ di questo ci manca. La squadra deve essere un po’ più aggressiva, soprattutto sui duelli individuali. Perché quando vieni un paio di duelli, più contrasti poi prendi più coraggio».

DESTRO – «Ha un po’ faticato, ma penso che recupererà per domani. La sua condizione sta crescendo, è un giocatore importante e intelligente che in area sa muoversi molto bene. Nella gara contro la Lazio si è mosso molto bene e se i cross fossero stati un po’ più precisi, aveva un buon posizionamento in campo».

INFORTUNATI – «Il dottore sta valutando e non voglio andare oltre questo aspetto. Giustamente i tempi vanno decisi dal dottore e lui ci darà indicazione di quando si potranno recuperare. Ma spero anche di non perdere calciatori: per esempio dobbiamo valutare Cambiaso e Vanheusden, che andranno oggi valutati in allenamento».

Advertisement

Facebook

Advertisement