Grande Torino, Roggero: «Un primato diventato imbattibile»

grande torino schianchi
© foto Wikimedia Commons

In Italia-Ungheria, amichevole del 1947, il c.t. della Nazionale Vittorio Pozzo schierò titolari 10 calciatori del Torino

Il Grande Torino è stato tale soprattutto a livello calcistico, tanto che nel 1947 Vittorio Pozzo, mitologico c.t. della Nazionale, schierò dieci calciatori granata titolari nell’amichevole contro l’Ungheria, ad eccezione di Sentimenti IV, portiere della Juventus. Ecco la disamina di Nicola Roggero ai nostri microfoni.

ROGGERO – «Questo primato è diventato imbattibile, dato che oggi le squadre hanno molti giocatori stranieri, quindi è destinato a restare per sempre con questa squadra che era composta interamente da giocatori di movimento del Torino ad eccezione di Sentimenti IV, portiere della Juventus, che era stato scelto al posto di Bagicalupo. Questa particolare evenienza dava anche la dimensione della forza di quella squadra non soltanto in campo nazionale. Quella partita fu giocata contro l’Ungheria e l’Italia vinse 3-2 contro quella squadra che aveva già Puskas tra le sue fila, una Nazionale che negli anni ’50 avrebbe dominato il calcio. Dava anche una dimensione internazionale del Torino».